Opibo

Bologna. Il 22 visite oculistiche gratis al Maggiore



URL Articolo: https://www.ordineinfermieribologna.it/2017/bologna-il-22-visite-oculistiche-gratis-al-maggiore.html

Torna alla pagina del sito

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

OPEN DAY DEL REPARTO, BASTA PRENOTARSI ENTRO IL 19. (DIRE)

Bologna, 13 apr. – Screening gratuiti per la prevenzione del glaucoma, delle maculopatie e, per i bambini, dell’ambliopia, all’ospedale Maggiore di Bologna. L’Ausl ha infatti organizzato, per il 22 aprile, un open day del reparto Oculistica. Per tre ore, dalle 10 alle 13, l’equipe di Oculistica accogliera’ grandi e piccoli offrendo lo screening per la prevenzione del glaucoma, con la misurazione della pressione oculare, tachimetria e Oct, cioe’ gli esami strumentali per la verifica dello spessore corneale e della testa del nervo ottico.

La maculopatia sara’ indagata attraverso la misurazione della vista e il test di Amsler, mentre i bambini potranno essere sottoposti a una visita per lo screening dell’ambliopia. Per accedere all’open day e’ sufficiente iscriversi sul sito dell’Ausl di Bologna, ausl.bologna.it, entro il 19 aprile. Per l’occasione l’Oculistica del Maggiore offrira’, inoltre, presentazioni video, postelw4f51g75372-u10102012768289xtc-252x195-u10102036826636r5h-252x205-5991-kf7e-u110071226279qj-1024x576lastampa-it_-600x400r e materiale informativo che raccontano la vita dell’apparato visivo e del suo mondo, dallo sviluppo al funzionamento, sino alle principali patologie che lo riguardano. Particolare attenzione sara’ riservata al tema della prevenzione attraverso la promozione degli screening regionali, di una corretta alimentazione e del giusto utilizzo di videoterminali. L’Oculistica dell’Ausl di Bologna registra ogni anno oltre 90.000 accessi, e’ riferimento regionale per il melanoma della coroide e unico centro dell’Emilia-Romagna a trattarla anche attraverso brachiterapia. Ha sviluppato particolari eccellenze nella cura delle patologie della retina, anche per i neonati prematuri.

L’attivita’ chirurgica si estende a tutte le specialita’ dell’Oftalmologia, tra le quali la chirurgia vitreo-retinica, quella dei traumi complessi dell’occhio, la chirurgia pediatrica, il trapianto della cornea, la chirurgia del glaucoma, delle palpebre e delle vie lacrimali, per oltre 1.300 interventi in day surgery. Ogni anno, inoltre, vengono effettuati 9.000 interventi di chirurgia ambulatoriale della cataratta.

L’Oculistica dell’ospedale Maggiore, poi, e’ sede della Banca delle cornee dell’Emilia-Romagna, che processa ogni anno oltre 1.200 tessuti provenienti da tutti gli ospedali della Regione. Nel 2016 ha distribuito in ambito regionale 572 cornee, 102 sclere, 67 membrane amniotiche. (Red/ Dire)