Autore: Redazione

senza-titolo-2

2 agosto 1980. Un orologio fermo nel dolore

Nella sala d’attesa su quel muro c’è una lapide di marmo. Su quella lapide 85 nomi. 85 vite spezzate. 85 famiglie interrotte. 85 amici strappati. 85 cuori fermati. Di queste 85 persone la più piccola aveva 3 anni.

web-opi

La violenza ferma tutto: evento LIVE 3 luglio 2020

Al via la campagna di sensibilizzazione sulle aggressioni contro i professionisti sanitari. L’iniziativa si aprirà venerdì 3 luglio alle ore 17.15 con un evento live che andrà in onda sui canali social e istituzionali dei promotori

Einfühlsame Aufnahme von zwei Händen zum Thema Trennung, Tod und Vermissen

La morte ai tempi del coronavirus. Riflessioni sulla cura nel fine vita

Assistere la persona che sta morendo è un qualcosa di paradossale perché l’infermiere deve, per quanto possibile, impegnarsi nella relazione d’aiuto e avere anche la capacità di disimpegnarsi emotivamente nella prospettiva di trovarsi, breve, di fronte alla morte del proprio assistito

Bologna, 21/04/2020. COVID-19. 
Policlinico di Sant’Orsola. 
Pad.15 Pneumonefrologia.  Dialisi COVID-19. 
Gli operatori sanitari con una sorta di loro avatar o caricatura che unito al nome permette ai pazienti di poterli riconoscere e immaginare oltre le mascherine e le visiere. 
Foto Paolo Righi

Coronavirus: a Bologna spille avatar per personale sanitario

Una spilla da mettere sul camice, con il nome e il disegno, per dare un volto al personale sanitario nascosto dalle protezioni individuali. E’ l’iniziativa dei reparti dialisi del Policlinico di Sant’Orsola: spille avatar per vedere “oltre” la mascherina