Condizioni generali di utilizzo dei Servizi Online

Le seguenti Condizioni generali di Contratto (di seguito indicate “Condizioni generali” o “Contratto”) si applicano a tutti i servizi (di seguito “Servizi Online” o “Servizi”) forniti dal Collegio IPASVI della Provincia di Bologna, Via Giovanna Zaccherini Alvisi, 15/B, 40138, Bologna (BO) (di seguito “IPASVI Bologna” o “Collegio”) attraverso il sito web www.ipasvibo.it (di seguito indicato “Sito”) in favore dei professionisti iscritti ai rispettivi Albi del Collegio IPASVI della Provincia di Bologna (di seguito “Professionisti”).

Art. 1 Oggetto del Contratto

1. Le presenti Condizioni generali descrivono e disciplinano le modalità, i termini e le attività con cui IPASVI Bologna fornisce l’accesso ai Servizi resi disponibili online tramite registrazione gratuita al Sito e accesso all’area riservata da parte del Professionista.
2. La richiesta di registrazione e l’adesione alle presenti Condizioni generali presuppone, quale condizione necessaria per usufruire dei Servizi Online, l’effettiva e regolare iscrizione del Professionista al rispettivo Albo del Collegio IPASVI della Provincia di Bologna.
3. Per accedere all’utilizzo di uno qualsiasi dei Servizi Online, il Professionista deve preventivamente registrarsi secondo le indicazioni di cui al successivo Art. 2 (Registrazione) ed accettare le presenti Condizioni generali.
4. Le Condizioni generali saranno applicabili anche ai nuovi Servizi Online che verranno resi disponibili in futuro ai Professionisti, salvo che sia diversamente previsto e comunicato al momento della prima fornitura del nuovo Servizio.
5. Il Professionista si impegna a salvare su un adeguato supporto duraturo e/o a stampare su carta le presenti Condizioni generali e tutte le successive modifiche delle stesse che dovessero intervenire. L’uso di un Servizio Online da parte del Professionista costituirà conferma della volontà di aderire al Contratto, alle eventuali condizioni particolari e alle relative successive modifiche.

Art. 2 Registrazione

1. Per poter usufruire dei Servizi Online è necessario che il Professionista si registri nell’area riservata del Sito alla pagina https://www.ipasvibo.it/ipasvi/, indicando un indirizzo di posta elettronica per effettuare il login e una “password” e fornendo, altresì, le ulteriori informazioni necessarie per completare la procedura, tra cui, in particolare, il numero di iscrizione all’Albo riportato sul tesserino di riconoscimento del Professionista.
2. Per completare la procedura di registrazione, il Professionista dovrà prendere visione e accettare le Condizioni generali e l’informativa sulla privacy.
3. A seguito di verifica da parte del Collegio della congruenza dei dati forniti dal Professionista e della regolare iscrizione all’Albo del Professionista medesimo, il Collegio invierà un’e-mail di conferma di avvenuta registrazione all’indirizzo di posta elettronica fornito dal Professionista in fase di registrazione. Qualora il Collegio riscontri errori e/o incongruenze provvederà a contattare il Professionista e/o a comunicare a mezzo e-mail l’impossibilità di completare la procedura di registrazione.
4. Una volta ricevuta l’e-mail di conferma di cui al punto che precede, il Professionista avrà accesso all’area riservata del Sito, dove sarà possibile gestire ed usufruire dei Servizi e delle funzionalità rese disponibili dal Collegio.
5. Se il Professionista dimentica o perde la password di accesso, potrà recuperarla direttamente dal Sito, seguendo la procedura ivi indicata; il Professionista riceverà la nuova password sulla casella e-mail che ha inserito in fase di registrazione.

Art. 3 Sicurezza

1. Il Professionista è l’unico responsabile della conservazione e dell’uso appropriato dell’indirizzo e-mail e della password utilizzati per la registrazione al Sito e deve adottare tutti i provvedimenti necessari per assicurare che gli stessi siano usati propriamente e siano mantenuti segreti e non rivelati a persone non autorizzate.
2. Il Professionista è responsabile di ogni attività eseguita per mezzo del proprio account e risponde per i danni conseguenti all’uso improprio dei propri dati di accesso al Sito da parte di soggetti terzi, impegnandosi fin d’ora a manlevare e mantenere indenne il Collegio da ogni eventuale richiesta, anche di risarcimento danni, proposta e/o determinata, direttamente o indirettamente, dal predetto uso o abuso da parte di chiunque.
3. Il Professionista deve informare immediatamente IPASVI Bologna qualora esistano ragioni per ritenere che l’indirizzo e-mail o la password siano, o è probabile che siano stati, conosciuti da persona non autorizzata a utilizzarli e/o utilizzati in un modo non autorizzato.
4. Il Collegio si riserva il diritto di sospendere indirizzo e-mail e password per l’accesso al Sito, qualora ritenga che vi sia o sia probabile che vi sia un problema di sicurezza o di utilizzo non autorizzato degli stessi.
5. Il Professionista è responsabile della veridicità delle informazioni e dei dati personali forniti all’atto della registrazione. Il Professionista deve immediatamente informare il Collegio, inviando un’e-mail all’indirizzo info@ipasvibo.it, di qualunque cambiamento intervenuto nelle informazioni e nei dati personali forniti all’atto della registrazione ovvero provvedere direttamente, ove possibile, al loro aggiornamento, affinché tali informazioni e dati personali siano costantemente attuali, accurati, completi e veritieri. Nel caso in cui siano forniti o il Collegio abbia il fondato sospetto che siano stati forniti informazioni o dati personali falsi, non accurati o incompleti, il Collegio avrà il diritto di impedire l’utilizzo dei Servizi Online da parte del Professionista.

Art. 4 Competenze ed obblighi del Collegio

1. Il Collegio si impegna a fornire i Servizi Online in favore dei Professionisti, iscritti ai relativi Albi professionali del Collegio IPASVI della Provincia di Bologna e registrati al Sito, nel rispetto delle proprie competenze e dei propri obblighi istituzionali, come previsti e disciplinati dalla L. n. 1049/1954, dal D.Lgs. C.P.S. n. 233/1946, dal D.P.R. n. 221/1950 e successive modifiche ed integrazioni.
2. Qualora il Collegio, mediante i Servizi Online, provveda, nell’ambito delle proprie competenze,  alla riproduzione e/o alla trasmissione di dati, informazioni e documenti e/o al rilascio di atti amministrativi, su qualunque supporto, anche mediante sistemi informatici e telematici, si impegna al rispetto di quanto previsto dalla disciplina normativa di riferimento e, in particolare, dal D.lgs. n. 39/1993, dal D.P.R. n. 445/2000 e dalla L. n. 183/2011.
3. Ciascun Servizio Online fornito dal Collegio esclude la prestazione di qualsivoglia consulenza in materia legale, finanziaria, fiscale o tributaria e/o di altra attività riservata da leggi e regolamenti a soggetti iscritti a diversi albi professionali o comunque sottoposta al rilascio di specifiche autorizzazioni amministrative non rientranti nelle competenze espressamente attribuite al Collegio.

Art. 5 Disponibilità dei Servizi

1. I Servizi Online vengono forniti gratuitamente e a tempo indeterminato, purché il Professionista risulti regolarmente iscritto al rispettivo Albo del Collegio IPASVI della Provincia di Bologna.
2. Il Collegio si riserva il diritto di modificare o disattivare l’accesso ai Servizi, con o senza comunicazione al Professionista, a titolo esemplificativo e non esaustivo, qualora (i) sia richiesto dalle Autorità competenti, (ii) siano introdotte modifiche della disciplina normativa vigente che incidano sui Servizi erogati, (iii) siano introdotte innovazioni tecnologiche che rendano necessarie modifiche dell’erogazione dei Servizi, nonché (iv) ricorrano irregolarità relative all’iscrizione all’Albo del Professionista e/o il Professionista sia sottoposto a procedimento disciplinare da parte del Collegio.
3. Il Professionista riconosce ed accetta che il Collegio potrà interrompere la fornitura dei Servizi, con effetto immediato e senza previa comunicazione al Professionista, quando: (i) il Professionista non fornisca dati personali completi, veritieri ed aggiornati e/o (ii) il Professionista violi le presenti Condizioni generali e/o (iii) in caso di applicazione di una o più delle sanzioni disciplinari previste dal D.P.R. n. 221/1950 e/o (iv) venga meno, per qualsiasi motivo, l’appartenenza del Professionista al relativo Albo del Collegio IPASVI della Provincia di Bologna.
4. L’accesso all’area personale e la fruizione dei Servizi Online da parte del Professionista presuppone la disponibilità di dispositivi hardware e software idonei, così come eventualmente riportato sul Sito nelle condizioni particolari di utilizzo di ciascun Servizio. La mancanza dei requisiti predetti o di altri elementi al di fuori del controllo del Collegio può determinare l’impossibilità di usufruire di tutti o di parte dei Servizi, senza che alcuna responsabilità e/o inadempimento possa ascriversi al Collegio medesimo.
5. Ad eccezione di quanto esplicitamente stabilito e concordato nel Contratto, ciascun Servizio viene fornito “così com’è” anche in relazione alla qualità e alle prestazioni dei Servizi medesimi. Il Collegio non garantisce che le funzionalità dei Servizi Online rispondano alle esigenze del Professionista, siano continuative o prive di errori.

Art. 6 Funzionalità e caratteristiche dei Servizi

1. L’accesso all’area riservata del Sito permette al Professionista di usufruire dei Servizi Online all’interno di uno spazio virtuale dedicato. A titolo esemplificativo e non esaustivo, i Servizi prevedono le seguenti funzionalità:

  1. stampa immediata del certificato in carta semplice di iscrizione all’Albo del Professionista, per gli usi consentiti  dalla legge e nel rispetto delle relative disposizioni legislative;
  2. inoltro richiesta di modifica dei dati personali e anagrafici del Professionista, anche ai fini della regolare tenuta dell’Albo professionale da parte del Collegio;
  3. invio di messaggi, richieste e comunicazioni alla segreteria del Collegio;
  4. iscrizione ai corsi di formazione accreditati per i Professionisti, organizzati e tenuti direttamente dal Collegio e/o da soggetti terzi;
  5. richiesta di accesso ed attivazione di una casella di posta elettronica certificata (PEC) per il Professionista.

2. Ove espressamente richiesto dalle condizioni particolari di ciascun Servizio, il Professionista si impegna a fornire a IPASVI, con le modalità indicate sul Sito, i dati e/o documenti necessari per permettere la corretta fruizione dei Servizi richiesti.
3. Il Professionista riconosce ed accetta che i Servizi di cui punto 6.1 potranno essere erogati dal Collegio direttamente e/o tramite servizi e prestazioni di parti terze, in relazione alla corretta esecuzione delle quali il Collegio non assume responsabilità nei confronti del Professionista.

Art. 7 Sospensione dei Servizi per motivi di sicurezza o per manutenzione

1. Oltre a quanto espressamente previsto dalle presenti Condizioni generali, il Collegio si riserva il diritto di sospendere la fornitura dei Servizi in presenza di motivati problemi di sicurezza e/o di necessari interventi di manutenzione, previa comunicazione data senza formalità al Professionista (via e-mail, o mediante il Sito), senza che ciò costituisca inadempimento, impegnandosi, comunque, a contenere la predetta sospensione nel più breve arco di tempo possibile per consentire la risoluzione dei problemi riscontrati e/o l’esecuzione dei necessari interventi di manutenzione.

Art. 8 Limitazione di responsabilità

1. Il Collegio declina ogni responsabilità in caso di ritardi, malfunzionamenti e interruzioni nell’accesso e nella fornitura dei Servizi Online che siano causati da forza maggiore, manomissioni, interventi o errata utilizzazione dei Servizi effettuati dal Professionista o da terzi non autorizzati da IPASVI Bologna e non assume altresì responsabilità per danni, pretese o perdite, dirette o indirette, derivanti al Professionista per disservizi o malfunzionamenti connessi all’utilizzo della rete telefonica e/o della rete Internet, che impediscano, in qualunque modo, la corretta fruibilità del Sito e, più in generale, dei Servizi oggetto del presente Contratto, essendo tali impedimenti al di fuori del controllo del Collegio.
2. Il Collegio non potrà essere ritenuto responsabile, direttamente e/o indirettamente, per inadempimenti e/o danni cagionati da terzi che possano pregiudicare la prestazione e/o la fornitura dei Servizi.
3. Il Collegio risponde solo per danni o inadempimenti derivanti da dolo o colpa grave; nessuna responsabilità è configurabile in capo allo stesso per colpa lieve.
4. Il Professionista assume qualsivoglia responsabilità in ordine alla correttezza, rispondenza al vero, completezza e titolarità di qualsivoglia materiale e/o dati trasmessi e/o comunicati al Collegio tramite i Servizi e, in relazione ad essi, si impegna a tenere indenne e manlevare il Collegio da qualsiasi pretesa e/o azione, spesa, danno e/o onere, anche ove avanzati da terzi.

Art. 9 Modifiche

1. Il Collegio si riserva la facoltà di modificare le Condizioni generali qualora sia reso necessario per la corretta esecuzione dei Servizi e sussista un giustificato motivo (quale, a titolo esemplificativo e non esaustivo, sopravvenute e comprovate esigenze tecniche, economiche e gestionali). In tal caso, il Collegio provvederà a darne comunicazione al Professionista, prima che lo stesso acceda ai Servizi, tramite comunicazione a mezzo di posta elettronica o mediante avviso pubblicato sul Sito e/o nell’area riservata.

Art. 10 Durata e recesso

1. L’accesso ai Servizi Online è fornito a tempo indeterminato, fatto salvo in qualunque momento il diritto di recedere per il Professionista.
2. Il diritto di recesso potrà essere esercitato dal Professionista dall’area riservata del Sito contattando la segreteria del Collegio attraverso il Servizio di cui al precedente art. 6.1.c). Entro 48 ore dalla ricezione della predetta comunicazione di recesso, il Collegio provvederà alla disattivazione della pagina personale ed alla cancellazione dei dati contenuti nell’area riservata; è obbligo del Professionista provvedere, nei tempi indicati, all’autonoma memorizzazione dei contenuti ivi riportati.

Art. 11 Cessione del Contratto

1. È fatto espresso divieto per il Professionista di cedere il Contratto a terzi.

Art. 12 Obblighi di riservatezza

1. Tutti i software eventualmente messi a disposizione per l’utilizzazione dei Servizi, nonché le notizie inerenti le presenti Condizioni generali, il know-how e/o i diritti di proprietà industriale di cui il Collegio è titolare e di cui il Professionista potrebbe venire a conoscenza nell’esecuzione del presente Contratto, devono intendersi come riservate e non utilizzabili, né direttamente né indirettamente, da parte del Professionista, se non nei limiti strettamente necessari alla corretta fruizione dei Servizi, né dovranno essere rivelate a terzi.

Art. 13 Diritti di proprietà intellettuale

1. Il Professionista riconosce che tutti i marchi, opere dell’ingegno, segno distintivo o denominazione, immagine, fotografia, testo scritto o grafico e, più in generale, qualsiasi altro bene immateriale riprodotto sul Sito sono protetti dalle leggi e dalle Convenzioni internazionali in materia di proprietà intellettuale e di proprietà industriale e restano di esclusiva proprietà di IPASVI e/o dei danti causa di quest’ultima, senza che dall’accesso al Sito e/o dalla stipulazione del presente Contratto derivi al Professionista alcun diritto sugli stessi.
2. Qualsiasi utilizzazione, totale e/o parziale, dei marchi e delle opere dell’ingegno di cui al punto precedente è vietata senza la preventiva autorizzazione scritta del Collegio, a favore della quale, in via esclusiva ed in linea di principio, sono riservati.

Art. 14 Trattamento di dati personali

1. Il Collegio si impegna al rispetto della vigente normativa in materia di protezione dei dati personali. L’informativa sul trattamento dei dati personali è resa disponibile sul Sito e comunque visionabile e memorizzabile in ogni momento prima della conclusione del Contratto.

Art. 15 Legge applicabile e foro competente

1. Le presenti Condizioni generali sono regolate dalla Legge Italiana.
2. Qualora una o più delle disposizioni delle presenti Condizioni generali risultassero invalide, nulle e/o non applicabili in forza delle vigenti disposizioni di legge, le restanti disposizioni saranno comunque considerate pienamente valide ed efficaci.
3. Per tutte le controversie che dovessero insorgere tra il Collegio ed il Professionista in ordine alla validità, interpretazione e/o esecuzione del presente Contratto sarà competente il foro di Bologna.

Accetto le condizioni generali di utilizzo