CODICE DEONTOLOGICO

Il nuovo Codice deontologico fissa le norme dell’agire professionale e definisce i principi guida che strutturano il sistema etico in cui si svolge la relazione con la persona/assistito. Relazione che si realizza attraverso interventi specifici, autonomi e complementari di natura intellettuale, tecnico-scientifica, gestionale, relazionale ed educativa.

I termini utilizzati per definire gli interventi assistenziali contengono le chiavi interpretative della natura dell’atto infermieristico che ricerca e persegue, nelle diverse fasi del percorso assistenziale, appropriatezza e pertinenza nell’interesse primario della persona/assistito.

Ogni professione si fonda su dei valori, che anzi ne sono proprio all’origine: il caring, cioè il prendesi cura dell’altro, è il valore che sta alla base della nascita dell’Infermieristica. Il senso dell’essere infermieri, però, deve essere confermato ogni giorno e in ogni dove; deve essere declinato rispetto ai molteplici problemi che emergono dall’evoluzione della società e dal progresso scientifico: si tratta a volte di problemi molto nuovi, a volte mai risolti prima, ma sempre e ugualmente importanti per gli assistiti.

Il Codice deontologico dell’Infermiere approvato dal Comitato centrale della Federazione con deliberazione n.1/09 del 10 gennaio 2009 e dal Consiglio nazionale dei Collegi Ipasvi riunito a Roma nella seduta del 17 gennaio 2009

 


 

Il Codice Dentologico (2009) PDF

Layout 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Ulteriori approfondimenti:

  • Commentario al Codice Deontologico link
  • Nota storica link

 

Il Patto Infermiere – Cittadino link

Il Patto (1996) è uno strumento del tutto innovativo che dà spazio all’esigenza crescente di protagonismo autonomo della professione, rivolgendosi al naturale interlocutore della propria attività. Si tratta di un’autentica scommessa, che inquadra l’assistenza in una dimensione sociale più ampia dei soli limiti delle strutture sanitarie proponendo un “contratto” senza mediazioni tra i veri protagonisti dell’assistenza, cioè proprio l’infermiere e il cittadino.

A4 patto IPASVI