A Bologna nasce il COPID, organismo di partecipazione dedicato alla disabilità adulta

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

È stato istituito dal Distretto Città di Bologna il “Comitato Progettazione Integrata per la Disabilità” (COPID), organismo nato allo scopo di aprire un tavolo permanente di confronto tra i servizi sociali e sanitari e le associazioni di disabili e/o dei loro familiari “finalizzato – si legge nel regolamento appena approvato, qui sotto in allegato – alla co-progettazione e alla condivisione di interventi innovativi su bisogni specifici del disabile”. Più in generale, obiettivo del COPID è quello di “contribuire allo sviluppo di una società solidale – si legge ancora nel regolamento – in cui i diritti siano esigibili, in cui sia rafforzata quella coesione sociale che da sempre caratterizza la comunità locale e che rappresenta una risposta unitaria ai bisogni delle persone con disabilità e delle loro famiglie”.

Tra le sue funzioni, quelle di stimolare e rafforzare una cultura di inclusione sui temi della disabilità, favorire la sperimentazione di buone prassi, promuovere la co-progettazione di rete, facilitare l’integrazione tra servizi, definire indicatori di qualità attraverso cui valutare progetti e gli esiti prodotti.

È quindi soprattutto la progettualità, attiva e concreta, sviluppata in modo partecipato, a caratterizzare il nascente organismo, un tavolo di lavoro operativo che mira a darsi obiettivi tangibili con cui misurarsi nel tempo.

Il COPID, ispirato da principi di reciproca collaborazione e responsabilizzazione, oltre che da rappresentanti dell’associazionismo e del volontariato che operano nel campo della disabilità, sarà composto, dalla Direzione Distrettuale, dalla Direzione Sociosanitaria del Distretto, dal Responsabile e dal Coordinatore USSI Disabili Adulti, da operatori dell’area sociosanitaria, da referenti dei Dipartimenti di Cure Primarie e della Salute Mentale, da rappresentanti del Comune e dell’ASP Città di Bologna.

Le associazioni – di disabili adulti o di loro familiari – interessate a partecipare possono rivolgersi alla segreteria organizzativa:
Alessandra Nicoletti – alessandra.nicoletti@ausl.bologna.it

Il termine per l’invio delle adesioni è fissato per il 20 settembre 2016.

Fonte: Ausl Bologna

Potrebbe interessarti...