In Liguria via a 5 nuove “Breast Unit”

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Via libera dalla giunta regionale ai cinque centri liguri di senologia di cui erano gia’ stati definiti i criteri a novembre.

Le “breast unit” che puntano a un approccio integrato e multidisciplinare nella prevenzione e nella cura del tumore al seno saranno collocate due a Genova, all’Irccs San Martino-IST e a Villa Scassi, con partner dell’Asl gli ospedali Galliera ed Evangelico; una nell’Asl 1 imperiese nell”ospedale di Sanremo; una nell’ Asl 2 savonese nell’ospedale San Paolo di Savona; una nel Levante con due sedi chirurgiche nell’ospedale di Sestri Levante (Asl 4 chiavarese) e alla Spezia (Asl 5).

“L’obiettivo- spiega la vicepresidente e assessore alla Salute, Sonia Viale- e’ creare una rete di centri senologici il piu’ possibile vicina al territorio e alle donne con un’offerta omogenea nelle Asl liguri”. Il protocollo regionale per le “breast unit” prevedera’ esami di approfondimento entro 20 giorni dalla prima mammografia che pone un dubbio diagnostico; l’intervento chirurgico entro un mese dalla diagnosi; la chemioterapia entro otto settimane dall’intervento; la radioterapia entro due mesi dall’intervento.

“È molto importante la fase dello screening del carcinoma mammario- sottolinea Viale- e il  percorso della presa a carico della paziente che nel centro senologico trova un’assistenza multidisciplinare fase per fase, fino alla ricostruzione della mammella. Su questo punto e’ indispensabile l’apporto del mondo delle associazioni femminili che svolgono un ruolo fondamentale nella sensibilizzazione delle donne per la prevenzione”. (Sid/ Dire)

Potrebbe interessarti...