A Bologna nuovo caso di dengue, parte disinfestazione in zona San Domenico-Castiglione

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

dengue-300x200BOLOGNA – Nuovo caso di Dengue a Bologna, rilevato questa mattina. Il virus è stato importato da un Paese del sud-est asiatico, spiega il Comune in una nota. Questa notte verranno attivate le misure di profilassi ed è già in corso la disinfestazione nell’area circostante la casa della persona colpita.

L’AREA INTERESSATA DALLA DISINFESTAZIONE

La zona interessata è compresa tra via Castiglione, vicolo delle Dame, via San Domenico, del Cestello, Cartoleria, Castellata e vicolo Santa Lucia. A tutti i residenti, amministratori di condominiali e operatori commerciali il Comune raccomanda di permettere l’accesso degli addetti alla disinfestazione per effettuare i trattamenti nelle aree cortilive private, oltre a chiudere le finestre nelle ore notturne visto che da stanotte e fino al 2 settembre saranno eseguiti interventi di disinfestazione in strada.

La dengue, ricorda il Comune, è una malattia infettiva che ha normalmente un decorso benigno con una fase acuta che dura circa una settimana, mentre possono rimanere dolori articolari per alcuni mesi. La terapia è di tipo sintomatico e serve soprattutto a ridurre i dolori. Si conferma, comunque, la necessità di prestare “particolare attenzione al tema della lotta alla zanzara tigre“, afferma Palazzo D’Accursio, che ricorda come i trattamenti periodici per evitare il proliferare della zanzara siano obbligatori per tutti i proprietari o conduttori di aree e terreni nel periodo aprile-ottobre (nelle aree pubbliche sono eseguiti dal Comune). E’ dunque “indispensabile” che i privati provvedano a trattare coi prodotti larvicidi pozzetti e tombini di raccolta delle acque piovane, eliminino l’acqua dai sottovasi ed evitino ogni possibile ristagno dove possano svilupparsi le larve della zanzara tigre.

Potrebbe interessarti...