“Pronto Emegenza, operatore n°…”

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

ospmaggiore_centrale118_ausl-1280x875

 

pronto Emegenza, operatore n°…”

questa è la frase che introduce e pone al centro dell’emergenza, l’Infermiere di Centrale Operativa.

Sicuramente un modo differente di essere infermiere che svolge due ruoli, il Call Taker, ovvero la ricezione, e il Dispatch con funzioni di gestione mezzi.

Il Call Taker è colui che riceve la chiamata di soccorso, la processa e ne elabora una emergenza codificata che invia al Dispath, che provvederà ad inviare in tempi rapidi, il mezzo più idoneo per vicinanza e capacità assistenziale.

Il Call Taker è un ruolo molto delicato che sottostà a fonti di notevoli stress. In pochi minuti deve capire in primis il target esatto, capire cosa è successo, quanti mezzi coinvolti, feriti, e gestire lo stress del richiedente che si trova sul luogo dell’evento con problematiche di ansia o panico. Può trovarsi ad eseguire una rianimazione telefonica istruendo e guidando passo passo, chi è presente sul posto, generando nel frattempo il servizio inviandolo al Dispatch in tempo reale e rimanendo in linea fino all’arrivo sul posto del mezzo di soccorso che sostituirà le mani del richiedente. 

L’operatore Dispatch, prende in carico così l’emergenza e decide l’invio del mezzo.

Ha a disposizione vari mezzi con diverse capacità assistenziali in base al codice colore dell’emergenza.

Durante il percorso, oltre al costante contatto radio, per la centrale operativa è possibile radiolocalizzare il mezzo (GPS) attraverso il sistema di trasmissione dati per eventuali necessità di supporto toponomastico e topografico.

La centrale operativa per espletare le sue attività, si avvale di un complesso sistema di telecomunicazione avanzato (sistema radio-telefonico) che consente di ricevere sia le chiamate su normali linee urbane che, in seconda istanza, quelle provenienti da altre centrali operative (112, 113, 115, ecc.) consentendo il collegamento con i principali sistemi di emergenza non sanitaria (Vigili del Fuoco, Polizia, Carabinieri, ecc…).

La Centrale Operativa 118 di Bologna

La Centrale Operativa 118 di Bologna

I mezzi che gestisce sono ambulanze Bls (ovvero con Soccorritori non sanitari) Ils (con Infermieri), automediche (con Medico e Infermiere) nonché gli elicotteri (Medico e Infermiere) operanti sul territorio.

Gli operatori della Centrale Operativa sono dunque infermieri operativi operanti anche sui mezzi di soccorso terrestri e sugli elicotteri della Regione Emilia Romagna.

In occasione del “Terzo Festival Della Scienza Medica”, sarà possibile il giorno 22 aprile dalle ore 10, visitare la Centrale Operativa 118 Emilia Est dove gli operatori saranno a disposizione per spiegare il funzionamento della centrale operativa e rispondere a domande e curiosità. 

Autore articolo: dr. Armando Santostefano, Infermiere specialista di Elisoccorso – Centrale Operativa 118

© Riproduzione riservata

http://www.118er.it/organizzazione_centrale.asp

https://www.ausl.bologna.it/news/archivio-2017/auslnews.2017-03-14.1591127296/?searchterm=emilia%20est%20open%20day

http://bologna.carpediem.cd/events/3199032-open-day-della-centrale-operativa-118-area-emilia-est-at-azienda-usl-di-bologna/

https://bolognamedicina.it/

 

dea

Infermiere di Elisoccorso - Centrale Operativa - 118

Potrebbe interessarti...