Unicef Italia: “Grazie al vaccino, nessun bambino dentro un polmone d’acciaio”

Share on Facebook41Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

12074685_10153177188942308_4521359277893669420_n

“Questa foto è stata scattata negli Stati Uniti nel 1937: lo strano macchinario da cui spuntano le teste di questi bambini è il “polmone d’acciaio”, uno strumento in cui venivano collocati soggetti affetti da gravi malattie respiratorie.

I bambini ritratti in questa immagine erano affetti da poliomielite, e il polmone d’acciaio era al tempo stesso la loro salvezza e la loro condanna. Molti di loro – come l’attrice Mia Farrow, oggi Ambasciatrice UNICEF – hanno raccontato che avrebbero preferito morire, piuttosto che trascorrere la vita prigionieri della macchina.

Nel 1937 non esisteva ancora il vaccino contro la polio. Oggi la polio sta scomparendo dalla faccia della Terra GRAZIE alle vaccinazioni, e nessun bambino deve più essere rinchiuso nel polmone d’acciaio per sopravvivere a questa malattia..”

Tratto dalla pagina facebook di Unicef Italia https://www.facebook.com/UNICEF-Italia/

Potrebbe interessarti...