Master Assistenza Infermieristica in Area Critica: conclusa la 6a edizione

image
Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Venerdì 4 dicembre 58 infermieri hanno concluso il loro percorso formativo di specializzazione in Area Critica, presentando un elaborato finale strutturato come articolo scientifico.
Si è conclusa la sesta edizione del Master di I livello in Assistenza Infermieristica in Area Critica dell’Università degli Studi di Bologna, l’ultima diretta dal Professor Di Nino, che ha cessato a novembre la sua attività all’interno dell’Università e del Policlinico S.Orsola-Malpighi.
Nel 2002 il Professor Di Nino, la Professoressa Melotti (che ora prenderà il suo posto) e il Dottor Stefano Sebastiani hanno, tra i primi in Italia, attivato questo master che ha l’onore di essere tra i più longevi Master Clinici infermieristici Italiani.
La sesta edizione ora conclusa era iniziata a dicembre 2015; questo master annuale, per facilitare la partecipazione di colleghi da tutta italia, ha scelto una calendarizzazione “spalmata” su 24 mesi ed ha visto gli studenti impegnati in aula per la parte teorica e per laboratori su argomenti clinici specifici e gli stage di frequenza clinica presso Terapie intensive, Pronto soccorso, ambulanze, elisoccorso, sale operatorie di diverse città italiane ed estere.
Gli argomenti caratterizzanti di questo percorso sono Assistenza Infermieristica in Terapia Intensiva, emergenza territoriale, Sala operatoria; sono state inoltre affrontate tematiche come Evidence Based Nursing, Medicina legale e responsabilità professionale, Maxiemergenze, management, Governo Clinico e Formazione.
I partecipanti hanno potuto partecipare a laboratori su ecografia, farmacoterapia, intraossea, presidi sopraglottici e gestione vie aere, Crm, comunicazione, Camera fumi ed altri.
Archiviata una edizione siamo in attesa del termine delle iscrizioni alla settima edizione per il quale sono stati selezionati poco più di 60 infermieri su 130 partecipanti alla selezione. Dopo l’immatricolazione di almeno 45 di loro partirà una nuova edizione in cui si sperimenteranno nuove modalità organizzative.
L’offerta didattica di questo master è una ricetta in continua evoluzione grazie all’affiatamento tra i docenti e i tutor: ogni anno si cerca infatti di modificare le tematiche e la programmazione al fine di adattarlo alle esigenze della sanità e della professione.

Il gruppo di docenti e tutor è composto prevalentemente da infermieri specialisti clinici, molti dei quali formati all’interno dello stesso master, ma sono presenti anche colleghi che provengono da altre esperienze formative e da altre realtà operative.

Autori articolo: Dr.Guglielmo Imbriaco, Dr.Stefano Sebastiani

Potrebbe interessarti...