Spagna: stop alla legge sulla prescrizione infermieristica di farmaci e presidi

spagna infermiere4
Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Il 26 Marzo scorso, il Consiglio Inter-Territoriale del Sistema Sanitario Spagnolo (organo permanente di coordinamento, cooperazione, comunicazione e informazione dei servizi sanitari presieduto dal Ministro della Salute, con la partecipazione delle amministrazioni locali) approvava una proposta di Regio Decreto che autorizzava gli infermieri alla prescrizione autonoma di medicinali e dispositivi medici, con conseguente responsabilità legale. L’agognata metà di cui si parlava dal 2009 sembrava vicina.

Il Ministro della Salute Alfonso Alonso, in quell’occasione sottolineava che “la prescrizione è legata alla diagnosi, e questa spetta al medico”. La riforma prevedeva la prescrizione infermieristiche in maniera autonoma, unicamente dei farmaci e dei presidi non soggetti a prescrizione medica,  comunque con riferimenti a linee guida e protocolli validati.

L’iter previsto, secondo la legge spagnola, prevedeva il passaggio al Consiglio di Stato e al Consiglio dei Ministri, per poi passare in Parlamento. Il 16 ottobre scorso, la doccia fredda per l’Ordine e le Associazioni di categoria, dopo la bocciatura del Regio Decreto da parte del Consiglio dei Ministri .
Il presidente del Consejo General de Enfermería (l’Ordine spagnolo degli Infermieri), González Jurado, per rassicurare gli infermieri spagnoli ha affermato: “Sono un corridore di fondo, e come tale raggiungo sempre la meta”. Ha poi aggiunto: “Aspetto il prossimo consiglio del 27 ottobre, e spero che come promesso dal Ministro della Sanità Alfonso Alonso e il Segretario Generale della Sanità, Rubén Moreno, venga tutto approvato prima della fine della legislatura”.

sito ordine infermieri spagnolo

Intanto l’Ordine degli infermieri spagnolo, con il maggiore sindacato di categoria SATSE, hanno chiesto un incontro con il Ministro e annunciato un imminente sciopero generale.

Allo stesso tempo è stato formato un gabinetto di crisi per decidere quali azioni intraprendere nei prossimi giorni.

Alla richiesta di un incontro immediato per giovedì prossimo, il Ministro della Sanità ha risposto convocando i vertici dell’Ordine e del Sindacato per domani. Quello che minacciano le associazioni di categoria, è la sospensione del sistema di vaccinazioni antinfluenzali, che riguarda 22 milioni di spagnoli, e una campagna informativa verso i pazienti da parte dei 275 mila infermieri presenti in Spagna. Gli Infermieri spagnoli, infatti, abilitati da corsi universitari di specializzazione, somministrano le vaccinazioni senza la prescrizione medica, ma di fatto non sono tutelati da una legge che lo permette, e di conseguenza non risultano coperti nemmeno dalle assicurazioni professionali.

Ormai da mesi in discussione questa legge, che possiamo chiamare “prescrizione infermieristica”, ha visto 86 versioni differenti.

La Spagna, partita con il percorso accademico universitario dopo l’Italia, è molto vicina a raggiungere un traguardo importate, in linea con quello che nel Regno Unito venne approvato già nel 2006 (nurse prescriber), dopo sei anni di dibattito.

Il dibattito aperto in Spagna mette in evidenza una questione non risolta in ambito europeo: la disomogeneità legislativa dei singoli Paesi nella regolamentazione della professione infermieristica, soprattutto per ciò che concerne il percorso formativo universitario e lo sviluppo delle competenze. Una questione non rinviabile se vista sotto il profilo della libera circolazione dei professionisti all’interno della Comunità Europea.

 

Autore articolo: Dr. Antonio Torella (a.torella@icloud.com)
©Riproduzione riservata

 


Altri articoli dello stesso Autore 

  1. Noi, Infermieri a Berlino: il racconto di Clorinda Demaio
  2. La Spagna approva la legge sulla prescrizione infermieristica. Ma è polemica
  3. Norvegia: il nuovo “El Dorado” per gli infermieri
  4. Emergency: un’infermiera bolognese ci racconta la sua esperienza in Sudan
  5. Genetic Nurse: dal Nord Europa arriva a Bologna una nuova specializzazione
  6. Francia: la lunga notte di un infermiere italiano
  7. Spagna: stop alla legge sulla prescrizione infermieristica di farmaci e presidi
  8. Are you RE VALIDATION ready?
  9. N.M.C. Nuovi requisiti linguistici per la registrazione degli infermieri europei

Potrebbe interessarti...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Desidero iscrivermi alla Newsletter e acconsento al trattamento dei dati personali per tale finalità, alle condizioni indicate nella Privacy e Cookie Policy