“Storie di Panda”: gli infermieri si raccontano

image
Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Il 2 Dicembre 2015, alle ore 18 presso l’Aula Colonne del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche ex Presidio Roncati in via Sant’Isaia 90 a Bologna, presentazione del libro “Storie di Panda” di Valerio Borgonuovo e Danila Guidi.

Leggono i racconti gli attori della Compagnia Teatro Ragazzi e Teatro Prosa, Arte e Salute.

Con contributi di Angelo Fioritti, Graziano Campanini e racconti di Mariangela Festa, Arpalice Bortolotto, Filomena Taraborelli, Tiziana Giovannini, Antonina Zito, Paola Raimondi e Danila Guidi.
Meno popolare del cinematografico maggiolino tedesco, negli ultimi anni la più giovane utilitaria Panda (“fuoriuscita” nel 1980 da un disegno di Giorgetto Giugiaro) è tra le vetture aziendali più diffuse in Italia. Dalle compagnie di telecomunicazione alle Poste, passando per la Guardia Forestale, la Panda o più affettuosamente il “pandino”, è probabilmente anche il simbolo più forte della territorializzazione della Sanità in Emilia-Romagna. Di questo primato Storie di Panda prova ad offrire un originale saggio attraverso il racconto breve o la poesia di alcuni dei suoi principali protagonisti, ovvero operatori del territorio impiegati nel capillare e prezioso servizio di assistenza infermieristica domiciliare.

Ma Storie di Panda è anche un esempio del modo unico con cui un antico e importante patrimonio di beni e saperi è reinterpretato e riattualizzato per volontà istituzionale, attraverso la promozione di iniziative parallele ma non separate dal servizio all’utente, proprio come questo piccolo volume che nello specifico trae ispirazione da un quadro dell’artista bolognese Nicola Nannini Types+Vector (La Panda dell’AUSL).

Dall’immagine di quell’opera e di molte altre di Nannini in mostra lo scorso Maggio in occasione della seconda edizione del festival Delle Cure, delle Arti promosso dall’Azienda USL di Bologna, nasce Storie di Panda nell’intento di restituire la straordinarietà di un servizio quotidiano nel territorio spesso invisibile ai più, ma che si racconta ora mettendo a nudo la volontà dei suoi autori, l’ironia, la sensibilità, e il loro particolare rapporto con la Panda, da cui questo volume ha origine e che tutto tiene insieme.

Storie di Panda, Tipografia Bagnoli 1920, Pieve di Cento (BO) – www.bagnoli1920.it
Edizioni Siaca Arti Grafiche, Cento (FE) – ISBN 978-88-89111-13-0

Potrebbe interessarti...