29 maggio, Giornata nazionale del sollievo

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

In Piazza dei Celestini a Bologna i professionisti AUSL e S.Orsola insieme alle associazioni di pazienti incontreranno i cittadini per illustrare le opportunità di cura e sollievo dal dolore

Dolore cronico osseo e vascolare, mal di schiena e cefalea, dolore oncologico, pediatrico, dolore acuto dopo un intervento chirurgico, analgesia epidurale e terapie non farmacologiche nel travaglio di parto: è su questi temi che il 29 maggio, in Piazza dei Celestini a Bologna, medici e infermieri dell’Azienda USL di Bologna e dell’Azienda Ospedaliera S.Orsola incontreranno i cittadini per informarli e mettere a disposizione materiale di approfondimento.

In particolare gli operatori illustreranno a chi sarà interessato sia  le diverse opportunità per curare e controllare il dolore, sia le attività che vengono svolte all’interno delle strutture ospedaliere e territoriali bolognesi.

La terapia del dolore negli ospedali dell’Azienda USL di Bologna

Il dolore è un sintomo, per taluni una malattia nella malattia, che influisce pesantemente sulle possibilità di recupero e sulla qualità della vita delle persone con effetti negativi anche sulla sfera psicologica, emotiva, relazionale. Per tutte queste ragioni va affrontato con un approccio multidisciplinare. Per valutarlo correttamente e predisporre la terapia più appropriata gli operatori sanitari ascoltano i pazienti, raccolgono gli elementi utili per una corretta diagnosi, valutano l’intensità del dolore percepito attraverso scale di misurazione del dolore dedicate agli adulti, ai bambini e alle persone con deficit  cognitivi. In tutti gli ospedali dell’area metropolitana bolognese, nelle strutture residenziali e diurne, negli Hospice, nell’assistenza domiciliare, nei centri dialisi il dolore percepito dal paziente è monitorato al pari degli altri parametri vitali (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, temperatura, respiro), così come definito dalla legge 38 15 marzo 2010 –Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore-.
Il Comitato Ospedale Territorio Senza Dolore dell’Azienda Usl di Bologna, composto dagli specialisti delle diverse discipline da infermieri e rappresentanti del volontariato, coordina le attività per la promozione e il sostegno continui alla diffusione di buone pratiche e a garanzia di una sensibilizzazione continua sul tema, con particolare attenzione per la formazione di medici e infermieri.

La rete degli ambulatori di terapia del dolore dell’Azienda USL di Bologna
Gli ambulatori di terapia del dolore dell’Azienda Usl di Bologna si occupano di diagnosi e  trattamento del dolore cronico, dei pazienti inviati dal Medico di Medicina Generale e dagli Specialisti. La presa in carico delle persone con dolore cronico può contribuire a migliorarne la qualità della vita e favorirne il più rapido reinserimento nella vita lavorativa attiva. Gli accertamenti diagnostici eventualmente necessari possono essere prenotati direttamente dall’équipe dell’ambulatorio.

 

Fonte: Ausl Bologna

Potrebbe interessarti...