Al volante su carrozzina, guida l’auto con un joystick

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Un’auto che e’ possibile guidare, al volante, stando seduti sulla propria carrozzina. E’ un mezzo tutto particolare quello che l’Inail ha consegnato ufficialmente nei giorni scorsi ad Andrea Lo Niglio, un infortunato sul lavoro affetto da paraplegia e lesione del plesso brachiale all’arto superiore sinistro. Lo Niglio, che ha conseguito una patente speciale, puo’ guidare il mezzo utilizzando solamente l’altro braccio, il destro, semplicemente utilizzando un joystick ad alta sensibilita’.

foto211

foto112

Basta infatti un lievissimo movimento su questo unico comando per accelerare, frenare, sterzare il volante a destra o a sinistra, e compiere insomma tutti i movimenti necessari per guidare la vettura in tutta sicurezza. Il mezzo e’ stato predisposto dal Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio, l’intero progetto e’ durato oltre tre anni. Al momento della consegna del mezzo, alla sede Inail di piazzale Pastore a Roma, il direttore generale Giuseppe Lucibello e’ salito sulla vettura guidata da Lo Niglio per un breve viaggio dimostrativo delle capacita’ del mezzo. “Sono sempre stato un appassionato di motori e di guida – ricorda Lo Niglio – ma dopo l’infortunio avevo messo in archivio questa passione: sentire un tecnico dell’Inail che mi diceva che tornare alla guida sarebbe stato possibile, certo non facile ma possibile, mi sembro’ una cosa incredibile.

 

 

Ora e’ diventata realta’”. “Credo che queste siano esperienze da replicare”, ha sottolineato Lucibello parlando a Inail.it, parlando di “eccellenza assoluta” e sottolineando il mix fra alta tecnologia da un lato e assistenza, presa in carico e cura del paziente dall’altro. Il veicolo consente l’accesso nell’abitacolo con la carrozzina elettrica e l’ancoraggio con questa direttamente alla guida in totale autonomia. Il dispositivo di guida joystick – di produzione tedesca, approvato nel settembre 2015 dal ministero dei Trasporti col contributo tecnico del Centro Protesi – e’ caratterizzato da una piccola impugnatura che consente al guidatore di gestire con una sola mano sia la direzione del veicolo sia l’acceleratore e il freno.

I comandi ausiliari – dalle frecce all’accensione delle luci – sono ad attivazione vocale. Andrea Lo Niglio Anche la carrozzina e’ stata appositamente studiata e personalizzata per potere rientrare nell’altezza dell’abitacolo dell’autovettura pur mantenendo tutte le regolazioni elettroniche che consentono i cambi di postura (movimento schienale, sedile, poggiapiedi etc.). E’ presente una specifica pulsantiera che consente l’accensione, il cambio marce e lo sblocco dell’ancoraggio della carrozzina. Attraverso un telecomando e’ controllata la movimentazione automatica della pedana elettrica e del portellone laterale. E’ stato anche studiato un sistema che permette il ripristino dei sedili originali utilizzando l’ancoraggio per la carrozzina: sulla vettura dunque Lo Niglio potra’ anche muoversi come semplice passeggero, lasciando ad altri la guida.

Foto tratte dal sito: www.west-info.eu/it/

 

foto41

foto61

 

 

Potrebbe interessarti...