Ausl Imola. Inaugurato un super mammografo digitale 3D

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Inaugurato ufficialmente oggi il nuovissimo e super tecnologico mammografo digitale 3D che la cooperativa SACMI ha donato all’Ausl imolese. Consentirà di accrescere la precisione dell’attività diagnostica, riducendone i tempi. Risultato: un incremento della diagnosi precoce di cui beneficerà l’intera comunità.

La mammografia 3D con tomosintesi è infatti in grado di identificare le neoplasie del seno con un’elevata accuratezza diagnostica, individuando anche lesioni molto piccole e con maggiore precisione rispetto alla mammografia digitale convenzionale. Oltre a questo il nuovo strumento, in caso di lesioni sospette, permette di effettuare biopsie stereotassiche mini-invasive che riducono il tempo di esecuzione dell’indagine e ne accrescono la validità.

Questo significa aumentare l’efficacia dello screening e, ponendo Imola tra i centri di eccellenza a livello nazionale, superare la soglia dei 150 interventi chirurgici l’anno per carcinoma mammario primario, lo standard minimo definito dalla normativa che i centri chirurgici senologici devono assicurare.

image image

L’inaugurazione del nuovo strumento, è avvenuta durante una cerimonia ufficiale all’Ospedale di Imola. Ospite di eccezione il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti, che insieme al Presidente del Nuovo Circondario Imolese Daniele Manca, al Presidente SACMI Paolo Mongardi, al Direttore dell’Ausl di Imola Andrea Rossi, al Vescovo di Imola Monsignor Tommaso Ghirelli e ai numerosi ospiti presenti, è intervenuto alla conferenza ed alla successiva visita alla radiologia senologica dove la nuova macchina ha già trovato posto ed è pronta all’utilizzo.

Fonte: Ausl Imola Pagina Facebook

Potrebbe interessarti...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Desidero iscrivermi alla Newsletter e acconsento al trattamento dei dati personali per tale finalità, alle condizioni indicate nella Privacy Policy