Concorso di Bologna. Gibertoni (Ausl): “Con piano assunzioni copriamo l’80% del turnover”

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Si sono presentati piu’ di 9.000 persone al concorso per infermieri bandito dall’Ausl di Bologna insieme alle altre aziende dell’area metropolitana. Un esame che dura fino a ottobre e da cui dovrebbe scaturire una graduatoria da cui pescare per le future assunzioni.

“Al momento abbiamo concordato la possibilita’ di fare entrare infermieri anche prima dell’ottenimento della graduatoria di questo concorso- spiega la direttrice dell’Ausl di Bologna, Chiara Gibertoni, questa mattina a margine di una conferenza stampa- coi sindacati abbiamo chiuso bene su questo tema. Mi auguro non ci saranno sorprese inaspettate”.

Proprio ieri si sono svolte alcune prove del concorso. “E’ andato tutto bene- riferisce Gibertoni- abbiamo avuto piu’ di 9.000 presenze qui a Bologna”. Il reclutamento dei nuovi infermieri servira’ a dare respiro al personale sanitario, che lamenta da tempo carichi di lavoro eccessivi.

L’Ausl ha anche predisposto un piano di assunzioni, gia’ presentato ai sindacati, su cui si aspetta il via libera della Regione. Con quello, l’azienda conta di coprire “il turnover da qui a settembre dell’80%- spiega ancora la direttrice- considerando che abbiamo alcune figure, come gli amministrativi, che hanno il turn over bloccato”. Quindi, afferma Gibertoni, “siamo tranquilli di riuscire a garantire le presenze anche per il periodo estivo”.

Fonte: Agenzia giornalistica DIRE

Potrebbe interessarti...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Desidero iscrivermi alla Newsletter e acconsento al trattamento dei dati personali per tale finalità, alle condizioni indicate nella Privacy Policy