DDL su Responsabilità sanitaria. Lorenzin: “Passo avanti contro medicina difensiva”

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

“Non posso che essere felicissima. Questo e’ un provvedimento straordinariamente atteso e importante che mette un tassello fondamentale contro la medicina difensiva”. Cosi’ il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, commenta, conversando alla Camera con la ”Dire”, l’ok arrivato nei giorni scorsi in commissione Salute del Senato al disegno di legge sulla responsabilita’ dei sanitari. Questo testo, sottolinea il ministro, “da una parte ci permette di avere un”equita’ di rappresentanza tra gli interessi dei cittadini, che devono poter ricorrere quando pensano di aver avuto un danno da colpa grave o dolo, e dall’altra parte mette i professionisti sanitari in condizione di operare in modo sereno, cosa che in moltissimi casi non avviene piu’. Arginare la medicina difensiva- prosegue Lorenzin- significa risparmiare miliardi di euro che rimangono nel sistema e possono essere impiegati per potenziare gli elementi diagnostici e le prestazioni che la ricerca e l’innovazione ci danno. Quindi la ritengo una cosa molto positiva, frutto di un grande lavoro durato pi” di tre anni in Parlamento”.

Lorenzin conclude: “Penso sia un passo avanti e spero ci sia presto l’approvazione definitiva. Questa norma insieme al patto della salute, ai fondi per i farmaci oncologici e innovativi, al fondo per il personale, all’aumento del fondo sanitario, ai nuovi Lea, rappresenta altrettanti passaggi estremamente importanti per tutto il sistema sanitario nazionale”. (Wel/ Dire)

Potrebbe interessarti...