Disfagia: a Piacenza un concorso di cucina per piatti a prova di deglutizione

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Un concorso di cucina unico in Italia, per inventare ricette che possano essere proposte ai pazienti con problemi di deglutizione.

È l’originalissima idea dell’equipe di Disfagia dell’Azienda Usl di Piacenza, lancia il contest Ricetta Soffice all’Accademia della Cucina Piacentina. “Mangiare – spiegano i sanitari – è molto più che un’esigenza fisica: è emozione, che nasce dall’esperienza multisensoriale e dai ricordi che il cibo evoca, ed è gusto dello stare insieme”.

La disfagia – difficoltà o impossibilità a masticare il cibo e deglutirlo – è un disturbo molto frequente e spesso sottostimato, nell’ambito delle patologie dell’adulto e del bambino (neurologiche, otorinolaringoiatriche, oncologiche e altre): colpisce il 45 per cento delle persone oltre i 75 anni. “Siamo fortemente convinti che si possa essere disfagici senza tuttavia rinunciare al gusto e al piacere recuperando un momento prezioso e irrinunciabile di convivialità”. Scopo dell’Azienda Usl di Piacenza è sensibilizzare la popolazione su questo tema: cucinare è un atto d’amore e il cibo elaborato e modificato per quelli che hanno difficoltà a deglutirlo è parte integrante della terapia e della cura. “In altre realtà italiane – spiegano gli esperti – sono stati creati ricettari che vengono consegnati ai pazienti e ai loro familiari per aiutarli a cucinare”.

Nessun centro italiano, però, ha pensato di coinvolgere tutta la comunità per creare piatti facili, nutrienti ma anche invitati e buoni. I primi a essere stati arruolati, nei mesi scorsi, sono stati sei chef piacentini: Daniele Repetti, Ettore e Stefano Ferri, Isa Mazzocchi, Carla Aradelli, Filippo Chiappini Dattilo e Aldo Scaglia. Grazie a loro è nato il volume Soffice Cucina, che già raccoglie e propone alcune prelibatezze appositamente create da questi maestri dell’arte culinaria per quelli che la Ausl di Piacenza ha battezzato come “diversamente buongustai”.

Ma l’iniziativa di sensibilizzazione a favore dei disfagici non si ferma: dopo aver creato anche un’app, l’Ausl chiede adesso a tutti i piacentini appassionati di fornelli di ingegnarsi e di contribuire a creare nuove e gustose ricette per chi ha problemi di deglutizione. Il concorso Ricetta Soffice viaggerà soprattutto attraverso i social network, con l’obiettivo di far conoscere a un più ampio pubblico possibile il tema della disfagia.

Il contest è stato aperto ufficialmente domenica 3 aprile e si chiuderà il 10 maggio. Il regolamento completo è consultabile su http://www.ausl.pc.it/ricettasoffice/

Restituire ai malati il piacere del cibo preparato con consistenze mirate. È questo l’obiettivo che dovranno centrare i primi concorrenti del concorso Ricetta Soffice: per lanciare l’iniziativa, infatti, domenica si sfideranno alcuni testimonial d’eccezione, che apriranno la sfida tra appassionati dei fornelli e daranno il buon esempio a tutti coloro che vorranno partecipare all’iniziativa.

Per prendere parte al concorso basta inventare una ricetta per diversamente buongustai, fare una foto e condividerla attraverso il proprio profilo con l’hashtag #ricettasoffice. Una speciale giuria, composta dagli chef, dai rappresentanti dell’Accademia e dai professionisti Ausl, selezionerà a maggio 10 ricette finaliste. Sarà poi il pubblico di Facebook a decretare il vincitore votando il piatto più appetitoso sulla pagina istituzionale www.facebook.com/AuslPc.

In palio, grazie alla rodata e preziosa collaborazione degli chef, ci sono cene e golose delizie firmate dai maestri cuochi piacentini che sostengono il progetto Ausl.

Fonte: ER Salute

Potrebbe interessarti...