Obesità, esperti a istituzioni: sia inserita nei LEA

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

L’obesità sia considerata una vera e propria malattia e come tale venga trattata inserendola nei Lea. “Il contrasto all’obesità inizi fin dall’età evolutiva- si legge ancora nel documento degli esperti- Ecco perché si rende necessaria una seria politica finalizzata all’inserimento di ore obbligatorie di educazione alimentare a partire dalle scuole elementari.

Prima si interviene, minori saranno le conseguenze”. Altra richiesta è che dal momento che la chirurgia bariatrica risulta essere una delle possibili strategie nella cura dell’obesità, quando il paziente soddisfa determinati parametri, è necessaria “l’organizzazione di ”obesity unit” qualificate e in cui sia presente un team multidisciplinare. Un modello organizzativo necessario, questo, affinchè la persona possa essere gestita al meglio, dalla diagnosi al follow-up, consentendo allo stesso tempo un notevole risparmio per le casse del sistema sanitario”. Gli esperti nel documento chiedono infine alle istituzioni che siano messe in atto “politiche di contrasto all’ambiente obesogeno, incentivando la possibilità di accesso alle attività sportive e promuovendo lo sviluppo di parchi e piste ciclabili per favorire politiche di diffusione dello stile di vita attivo e dell’attività fisica non agonistica in ogni fascia d’età”, concludono.

FONTE DIRE

Potrebbe interessarti...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Desidero iscrivermi alla Newsletter e acconsento al trattamento dei dati personali per tale finalità, alle condizioni indicate nella Privacy Policy