Pet Therapy in RSA. Al via esperienza a Firenze

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Partito oggi il progetto con gli ospiti di Villa Santa Monica e Villa Olimpia di Firenze. La presenza di un cane o di un altro animale puo’ significare per loro un grande stimolo sotto vari aspetti, cognitivi, fisici, mentali.

La pet therapy entra in Rsa: un nutrito gruppo di anziani ospiti di Villa Santa Monica e Villa Olimpia, a Firenze, riceveranno settimanalmente le visite di cani addestrati per le attivita’ assistite con gli animali. L’iniziativa incominciata questa mattina durera’ fino a fine 2016. – “Abbiamo deciso di inserire la pet therapy nelle nostre attivita’ di animazione, dedicate ai nostri ospiti – spiega Vania Pini, titolare insieme ai fratelli Alessandro e Monica delle due residenze per la terza eta’ con sede in via di Rosano a Bagno a Ripoli -.

Il benessere fisico e mentale contribuisce alla qualita’ della vita delle persone che risiedono da noi in maniera fissa o per periodi piu’ o meno lungi. La presenza di un cane o di un altro animale puo’ significare per loro un grande stimolo sotto vari aspetti, cognitivi, fisici, mentali. Per questo da oggi la pet therapy entra nelle nostre strutture con un gruppo di operatori qualificati nel settore”.

Gli obiettivi prefissati dalla pet therapy a Villa Santa Monica e Villa Olimpia sono favorire la stimolazione sensoriale attiva, stabilire legami affettivi, esercitare la manualita’ anche fine, migliorare le abilita’ motorie, stimolare l’attenzione, ridurre l’ansia, potenziare le abilita’ comunicative anche non verbali, incoraggiare la socializzazione, migliorare l’autostima. Gli utenti lavoreranno anche sulla fototerapia, l’uso terapeutico delle fotografie quale forma di stimolo della memoria a breve termine, di rievocazione di sensazioni e sentimenti, di rappresentazione mentale e stimolazione dei cinque sensi. (www.redattoresociale.it)

Foto in copertina: flickr.com/pennstatelive

Potrebbe interessarti...