Retinopatia diabetica: giovedì 13 la Giornata mondiale della vista. Visite gratuite in molte città

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Giovedì 13 ottobre si celebra la Giornata Mondiale per la Vista. Tra le tante patologie oculari quella che più potrebbe essere evitata è la retinopatia diabetica, prima causa di cecità in età lavorativa. Di fondamentale importanza è la prevenzione. Per questa ragione, in occasione della giornata, in circa 100 città sarà possibile usufruire di un check-up gratuito promossa dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità-IAPB Italia onlus insieme all’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La retinopatia diabetica è una patologia oculare che si riscontra nella grande maggioranza nei soggetti affetti da diabete mellito, in particolare del tipo 1 (insulino-dipendente). La possibilità di sviluppare danni alla retina e alle altre strutture oculari è circa venti volte maggiore nei soggetti affetti dalla patologia. Colpisce più spesso soggetti diabetici tra i 25 e i 60 anni e non si manifesta in genere nel primo periodo diabetico; ma le possibilità di insorgenza della patologia aumentano in maniera esponenziale quando si è contratta la malattia da almeno dieci anni. La patologia colpisce oltre un milione di persone solo in Italia, 147 milioni nel mondo.

«I programmi di screening e i trattamenti precoci per la retinopatia diabetica consentono di ridurre in maniera significativa le gravi complicanze visive che si sommano, ad esempio, a quelle renali e cardiache. Però questo richiede – spiega Giuseppe Castronovo, Presidente della IAPB Italia onlus- un miglioramento della rete dei diversi specialisti coinvolti nella gestione della persona diabetica, come medici di famiglia, diabetologi e oculisti. Investire oggi in prevenzione significa risparmiare domani: preservare il bene prezioso della vista non è soltanto un dovere morale, ma anche un atto di saggia e lungimirante politica sanitaria perché evita l’incremento della spesa socio-sanitaria futura».

L’occasione buona può essere proprio il 13 ottobre, quando per la prima volta in Italia è stata raggiunta un’elevata adesione, con iniziative d’informazione e prevenzione in moltissimi centri del nostro Paese: da Roma a Catania, passando per Napoli, Bari, Torino e tante altre città (sul sito www.giornatamondialedellavista.it si trova la mappa completa delle piazze) che hanno deciso di aderire a questa importante iniziativa di sensibilizzazione che vede anche uno spot sociale (realizzato con Mediafriends) andare in onda nei canali Mediaset dal 9 al 15 ottobre.

A livello locale, oltre alla distribuzione di opuscoli in tutte le città aderenti e a check-up oculistici in molte di queste (che non sono sostitutive di una visita oculistica completa), saranno organizzati diversi incontri informativi aperti al pubblico sulle principali patologie oculari che colpiscono gli adulti. Tutte le iniziative si svolgono in collaborazione con i Comitati della IAPB Italia onlus e le Sezioni provinciali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti.

Per maggior informazioni: www.giornatamondialedellavista.it

FONTE LA STAMPA

Potrebbe interessarti...