Saronno. Interviene la FNC Ipasvi: “Azioni legali a tutela della Professione”

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Dopo i recenti fatti di cronaca avvenuti nell’ospedale di Saronno, interviene la Presidente della federazione Nazionale Collegi Barbara Mangiacavalli.

I fatti di cronaca avvenuti nell’ospedale di Saronno hanno per l’ennesima volta coinvolto la nostra professione in una spirale di definizioni legate ai presunti delitti commessi che con l’infermieristica non hanno nulla a che fare. Questa volta però a interrompere l’esclation di azioni delittuose di un sedicente medico e di una sedicente infermiera è stata la denuncia di una vera infermiera che con estremo coraggio ha rifiutato di compiere le azioni che il medico voleva imporle e anzi lo ha querelato, salvando la vita di una paziente, ma subendo successivamente minacce fisiche e di eventuali ritorsioni.

In questo senso questa Federazione ha deciso di intervenire nella vicenda col doppio scopo di tutelare l’immagine professionale degli infermieri e la persona che ha permesso di scoprire i fatti delittuosi ed ha tempestivamente provveduto, tramite i suoli legali, a depositare preso il Procuratore della Repubblica di Busto Arsizio un atto d’intervento (art. 90 e seguenti c.p.p.) al fine di assumere tutte le iniziative necessarie per tutelare la reputazione degli infermieri contro condotte che se accertate nel procedimento penale in corso sarebbero fonte di danni morali e materiali per tutta la categoria infermieristica. Inoltre questa Federazione intende porre in essere ogni azione a tutela degli iscritti che hanno avuto il coraggio i denunciare i gravi fatti venuti a loro conoscenza. Da questo momento quindi la Federazione Ipasvi affiancherà con azioni legali la difesa che i Collegi coinvolti metteranno in campo perché la tutela della professione e di chi la rispetta e la difende con le sue azioni, sia garantita e non possa più essere messa in dubbio la professionalità e la deontologia degli infermieri.

La Presidente Barbara Mangiacavalli

Potrebbe interessarti...