Con SIMEUP un autunno all’insegna dell’emergenza

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

muckup-simeup-1Un autunno all’insegna della medicina dell’emergenza con due importanti iniziative della Simeup (Societa’ Italiana di Medicina Emergenza Urgenza Pediatrica): il XIII congresso nazionale su Emergenze e maxi emergenze dal territorio all’ospedale: un percorso assistenziale basato sulle evidenze’, a Foligno dal 5 al 7 ottobre nella sede Congressuale Auditorium; e la giornata di prevenzione ‘Una manovra per la vita’ in tutte le piazze d’Italia nella seconda settimana di ottobre. “L’obiettivo della giornata e’ insegnare a genitori, nonni, insegnanti e bambini le manovre da attuare in caso di ostruzione delle vie respiratorie da corpo estraneo (giocattolo, alimenti ecc..)”, spiega alla Dire Riccardo Lubrano, presidente della Simeup e professore di Pediatria dell’Universita’ ‘La Sapienza’.

untitled-3

Nel 2016 ‘Una manovra per la vita’ ha coinvolto 54 citta. “L’ostruzione delle vie aeree per inalazione di corpi estranei e’ un’evenienza drammatica che, se non prontamente risolta, puo’ portare ad esiti fortemente invalidanti fino alla morte. Secondo i dati ufficiali dell’Istat il 27% delle morti classificate come ‘accidentali’ nei bambini da 0 a 4 anni – ricorda Lubrano- avviene per soffocamento causato da inalazione di cibo o di un ‘corpo estraneo’. Passando nelle fasce d’eta’ 5-9 anni e 10-14, la percentuale di morti per soffocamento diminuisce progressivamente (11,5% e 4,7%), ma rimane comunque tra le piu’ significative tra le cause accidentali”.

La Simeup si sente quindi coinvolta nell’impegno sociale della prevenzione degli incidenti che “rappresentano la prima causa di morte e di invalidita’ tra i bambini e gli adolescenti- continua il presidente- e soltanto l’informazione e la formazione sulle conoscenze dei pericoli puo’ evitare l’incidente, una semplice manovra puo’ salvare una vita. Saper e saper fare e’ il messaggio di questa giornata. La partecipazione e’ gratuita e aperta a tutti”.

Il congresso nazionale vertera’, invece, sulle maxi emergenze e lo fara’ in un’area terremotata: Foligno. “Il tema sara’ affrontato da un punto di vista medico piu’ che psichiatrico”, chiarisce il pediatra. Tantissimi gli argomenti che animeranno la tre giorni: Traumi, febbre e dolore, sedazione, malattie infettive, ematologiche rare in emergenza, alimentazione del lattante e del bambino in situazione di emergenza, responsabilita’ del medico legale in emergenza, sicurezza clinica e sociale del bambino, e aspetti psicologici del bambino e dell’adolescente in situazione critiche.

La Simeup conta attualmente quasi 2.000 soci e nella sua struttura presenta diverse commissioni, tra cui: ‘Paediatric Basic Life Support’ (PBLS); ‘Pediatric Advanced Life Support’ (PALS), ‘Basic Life Support’ ( Bls), le maxi emergenze e la tossicologia. Il suo lavoro e’ indirizzato a “diffondere una cultura dell’emergenza- conferma il presidente- e a tal fine proponiamo molti corsi per trasmettere un modo di lavorare uniforme.

(Rac/ Dire)

Potrebbe interessarti...