Cyberbullismo, come riconoscere i violenti del web: tipologie e segnali

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

bullismo-300x176ROMA – Un caso al giorno di bullismo e cyberbullismo nelle scuole italiane. Lo rivela il Telefono azzurro, che durante lo scorso anno scolastico ha raccolto testimonianze e denunce di ragazzi finiti nel mirino dei persecutori del web. Un dato preoccupante, che riemerge in tutta la sua drammaticità in occasione della ripresa del dibattito parlamentare sul Ddl in materia di contrasto al cyberbullismo, approvata dal Senato. Ma come arginare il fenomeno, talmente grave da provocare il tentativo di suicidio da parte del 10% delle vittime (dati Safer Internet Day 2016)? La parola chiave è formazione: di insegnanti, genitori e soprattutto dei medici e del personale sanitario. È questo l’obiettivo che si pone il provider Ecm 2506 Sanità in-Formazione, in partnership con Consulcesi Club, che ha realizzato il corso Fad (Formazione a distanza) dal titolo ‘Le nuove dipendenze: internet e il gioco d’azzardo patologico‘, on line gratuitamente sul sito www.corsi-ecm-fad.it.

Corsi garantiti anche dalla comprovata esperienza nel settore del responsabile scientifico del corso, Stefano Lagona, psicologo e psicoterapeuta specializzato nel trattamento delle tossicodipendenze e delle nuove dipendenze. Abbinato al corso, il Film Formazione ‘Game over’, diretto da Marco Cervelli e interpretato da Jennifer Mischiati e Antonio Palumbo, dedicato all’altrettanto drammatico tema della ludopatia. Grazie a tre video-lezioni e ai relativi materiali di approfondimento, il medico sarà in grado di distinguere efficacemente tra vecchie e nuove dipendenze, focalizzandosi sulle new addictions che destano il maggior allarme sociale: la dipendenza da Internet (Iad – Internet addiction disorder) e il gioco d’azzardo patologico (Gap), consentendo l’acquisizione di 4 crediti Ecm.

 

Come riconoscere il Cyberbullismo, gli 8 segnali da riconoscere:

prova_cyberbullismo-509x1024

Fonte: DIRE

In copertina foto di https://www.flickr.com/photos/pimkie_fotos/2512997167/

 

 

Potrebbe interessarti...