Microbiologi: criminale non vaccinare

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Pierangelo Clerici, presidente dell’Associazione Microbiologici Clinici (Amcli) nel presentare i lavori del 20/o Congresso della Società Italiana di Virologia Clinica (Escv), da oggi al 16 settembre a Stresa, sul lago Maggiore, ha esordito dicendo che è davvero criminale non fare vaccinare i propri figli e tutti i soggetti a rischio di insorgenza di gravi complicazioni. I rischi più evidenti sono quelli che provengono dal morbillo.

Clerici  rimarca dicendo che in Italia dal 1 gennaio al 3 settembre di quest’anno sono stati segnalati 4.444 di cui 3 decessi. Quasi tutte le Regioni (18 su 21) hanno registrato casi, ma il 90% proviene da 7 regioni: Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia. Per circa il 50% dei pazienti è stato necessario il ricovero.
Inoltre continua dicendo che l’eliminazione  della trasmissione endemica del virus può essere raggiunta solo esclusivamente con coperture vaccinali di almeno il 95% . Per i casi di morbillo del 2017, è importante sottolineare che l’88% dei soggetti non era vaccinato e il 7% aveva effettuato una sola dose di vaccino. In Italia, fin dal 2010 è stato promosso  il Piano Nazionale di Eliminazione del Morbillo e della Rosolia (PNEMoRc), seguendo le direttive della Regione Europea dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Tutto questo non è ancora stato raggiunto, in nessuna Regione italiana, una costante copertura vaccinale superiore al 95% determinando così l’interruzione endemica del virus”.

Di Carlotta Pasquali

Fonte Ansa

Potrebbe interessarti...