Successo per i narratori del 2 agosto, 10.000 cittadini hanno assistito alle performance

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

img_9891

Un successo da migliaia di persone, “almeno 10.000” secondo l’anima del progetto, Matteo Belli, per le narrazioni popolari con cui Assemblea legislativa regionale e Associazione dei famigliari delle vittime hanno ricordato il 37 esimo anniversario della strage di Bologna del 1980. Per Belli il conto è presto fatto: “Abbiamo avuto una media di 15 spettatori a narrazione. Sono state 85 narrazioni all’ora per 12 ore, cioè 1.020 narrazioni”. Considerando medie inferiori ai 15 spettatori nelle ore più calde dopo pranzo l’iniziativa del Cantiere 2 agosto “ha avuto una risposta straordinaria dai cittadini”. Si rifarà? “Questo non lo so- risponde il regista- so però che da quest’oggi la memoria è in cammino verso il futuro”.

img_9899

img_9911

Gli attori non professionisti sono stati seguiti da tutte le testate giornalistiche locali e nazionali, le televisioni pubbliche e private nazionali, mentre nel pomeriggio sono iniziati i collegamenti in diretta di Rainews24, il canale di informazione no stop della Rai. Le finestre dureranno fino a mezzanotte, assicurano da Saxa Rubra. I cittadini narratori hanno recitato e riportato in vita le vittime del 1980 impegnandosi in una vera e propria prova di resistenza fisica. Un sacrificio personale e di testimonianza civile che ha resistito all’afa opprimente. Dodici ore in 85 punti della città. Sul campo numerosi cameraman dell’Assemblea e operatori di tv private regionali che collaborano con l’istituzione a un documentario video che sarà presentato a settembre. Dopodomani venerdì 4 agosto, dalle 19 alle 21 su tutte le tv regionali andrà in onda uno speciale sull’avvenimento di Assemblea On Er, il quindicinale di approfondimento sull’attività dell’Assemblea legislativa.

20604267_1528611333868785_4179661094839384756_n

20597116_1528611283868790_5646084041372080176_n

Anche l’arcivescovo di Bologna, Matteo Maria Zuppi, celebrando in mattinata la messa di suffragio per le vittime della strage nella chiesa di San Benedetto, ha voluto menzionare i narratori nella sua omelia. “Una bella iniziativa”, ha detto Zuppi, “ci ricorderemo che ognuno di loro era una persona. Che c’è stata una vita vissuta e anche una vita rubata dagli assassini”.

“Ringrazio a nome dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna tutti i narratori e tutte le guide di Cantiere 2 agosto. Un grazie di cuore a tutti i cittadini che hanno reso possibile questo bellissimo esercizio di memoria collettiva”, ha detto la presidente del parlamento regionale Simonetta Saliera.

Fonte: http://cronacabianca.eu/

 

LEGGI ANCHE: 2 Agosto 2017, l’anniversario della strage. Anche gli infermieri a supporto della memoria

 

 

 

Potrebbe interessarti...