Vaccini, Regione ER: nei nidi non avremo defezioni

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Al momento le iscrizioni ai nidi “sono tutte confermate- spiega Venturi, oggi a margine di una conferenza stampa in Regione- si tratta di capire cosa succede all’1 settembre quando qualcuno potrebbe non andare”. Coi dati ai primi di settembre sulle quattro vaccinazioni obbligatorie la nido “capiremo di quante persone stiamo parlando.
Io credo veramente poche- afferma l’assessore- abbiamo qualche segnalazione in particolare in Romagna da parte di qualche decina di genitori che ha manifestato l’intenzione di non far frequentare i figli. Pero’ al momento le iscrizioni sono tutte state confermate”. Venturi ricorda che “non c’era nessun obbligo al momento dell’iscrizione, se non quello di impegnarsi a portare i figli vaccinati al momento dell’apertura dei nidi. Siamo confidenti sul fatto che non avremo defezioni”.
L’assessore torna poi a predicare la calma sulla legge nazionale, che obbliga alle vaccinazioni tutti gli iscritti alla scuola dell’obbligo. “La stiamo preparando con la stessa tranquillita’- assicura- abbiamo avuto diversi incontri con il dirigente scolastico regionale, con cui c’e’ piena collaborazione e unita’ d’intenti. Avremo tutto il tempo per applicare la legge nazionale, quindi il messaggio e’: tranquillita’, nessuno vuole mettere ansia ai genitori. Faremo le cose secondo le chiamate delle Ausl”. In Emilia-Romagna, tra l’altro, “siamo fortunati- sottolinea Venturi- perche’ siamo in una regione dove non c’e’ bisogno di andare nelle Aziende, ci sono le chiamate come e’ sempre stato. Ne avremo diverse decine di migliaia in piu’ da fare, ma abbiamo tutto il tempo e la collaborazione del mondo della scuola”, ribadisce l’assessore.

Potrebbe interessarti...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Desidero iscrivermi alla Newsletter e acconsento al trattamento dei dati personali per tale finalità, alle condizioni indicate nella Privacy Policy