Informativa sui cookie

Ricerca, nasce ‘maglietta smart’ in grado di fare check up salute

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Nella squadra di ricercatori che ha realizzato la ‘maglietta smart‘, ribattezzata ‘maglietta intelligente‘ perché fa il check up salute (capace di acquisire frequenza cardiaca e dati respiratori, grazie a una nuova applicazione tecnologica) c’è anche un lucano. Si tratta di Michele Caponero, di Montalbano Jonico, ricercatore Eneache ha partecipato al progetto insieme a Emiliano Schena, Carlo Massaroni e Daniela Lo Presti del Campus Bio – Medico. Enea si è occupata dell’aspetto tecnologico del sensore e del cablaggio, mentre l’Università Campus Bio – Medico ha ottimizzato il posizionamento dei sensori per misurare al meglio i parametri fisiologici. L’innovativa ‘maglietta smart’ si presenta come una classica t-shirt in tessuto tecnico, ma ha delle caratteristiche molto particolari che la rendono un prodotto altamente innovativo e dalle grandi prospettive, più vicino al settore tech che a quello dell’abbigliamento.

“Abbiamo utilizzato sensori in fibra ottica già in commercio e li abbiamo incapsulati all’interno di particolari materiali polimerici. Questi sensori, incorporati nelle magliette – spiega Michele Caponero – risultano particolarmente utili in medicina sportiva, in quanto lasciano il paziente molto più libero nel movimento di quanto non avvenga con i metodi tradizionali, che prevedono l’utilizzo di un numero elevato di cinghie sul corpo”. “Il progetto, che è stato autofinanziato dai due partner (Enea e Università Campus Bio-Medico), prevede anche – prosegue il ricercatore lucano – una serie di altre possibili applicazioni della tecnologia in fibra ottica”.

Fonte Dire

Potrebbe interessarti...