Approfondimento su Delibera Giunta Regionale n. 1406 del 29/08/2022 – Avviso pubblico per il riconoscimento dell’equivalenza dei titoli del pregresso ordinamento ai titoli universitari

thumb-medium
Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

 

Il Consiglio Direttivo di OPI Bologna, alla luce delle richieste di chiarimento pervenute all’Ordine in merito all’Avviso pubblico della Regione Emilia-Romagna per il riconoscimento dell’equivalenza dei titoli del pregresso ordinamento ai titoli universitari di Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, Assistente sanitario, Infermiere, infermiere pediatrico e Ostetrica/o, pubblicato nella Delibera della Giunta Regionale n. 1406 del 29/08/2022, ha provveduto a chiedere un approfondimento circa i destinatari di tale Avviso.

Di seguito, si riporta il parere del consulente legale dell’Ordine:

“La Delibera della Giunta Regionale n. 1406 del 29.08.2022 si occupa delle modalità relative alla presentazione delle domande di riconoscimento dell’equivalenza dei titoli relativi al pregresso ordinamento ai titoli universitari, come previsto dall’art. 4, comma2 della legge 42/1999.

È evidente come si sia in presenza di un iter che è diverso da quello che si occupa dell’equipollenza. Infatti, è opportuno precisare come l’art. 4, 1 comma della legge 42/1999 dispone che “ai fini dell’esercizio professionale e dell’accesso alla formazione post-base, i diplomi e gli attestati conseguiti in base alla precedente normativa, che abbiano permesso l’iscrizione ai relativi albi professionali o l’attività professionale in regime di lavoro dipendente o autonomo o che siano previsti dalla normativa concorsuale del personale del Servizio sanitario nazionale o degli altri comparti del settore pubblico, sono equipollenti ai diplomi universitari di cui al citato articolo 6, comma 3, del decreto legislativo n. 502 del 1992 , e successive modificazioni ed integrazioni, ai fini dell’esercizio professionale e dell’accesso alla formazione post-base.

Pertanto, nel caso dei professionisti iscritti all’albo professionale, essendo il loro titolo già dichiarato equipollente ex lege, non sono tenuti a partecipare all’avviso pubblico in questione e non devono presentare nessuna domanda di riconoscimento.

 

Potrebbe interessarti...