Autore: Redazione

pregnancy-775041_960_720

La depressione in gravidanza colpisce anche i padri

La gravidanza e’ un periodo assai delicato nella vita di una donna che puo’ sfociare nella depressione post-partum, ancora troppo spesso non riconosciuta e dunque non adeguatamente gestita. Ma adesso uno studio pubblicato da ricercatori neozelandesi su JAMA Psychiatry, attira l’attenzione sui rischi che una gravidanza puo’ comportare anche per l’altro partner

2050959263848b45ed-sosbimbi

‘SOS BIMBI’, primo soccorso a portata di click

Fronteggiare l’emergenza di un trauma o di un colpo di sole nella sezione ‘pronto soccorso’; informarsi su come alleviare piccoli dolori, ad esempio in caso di coliche o mal di denti, con ‘disturbi comuni’; leggere i consigli sulle etichette dei prodotti per bambini come creme, protezioni solari, salviette umidificate attraverso la ‘miniguida’

grocery-1830230_960_720

Italiani bocciati nella spesa: uno su 3 non legge l’etichetta

Gli italiani sembrano ignorare le buone norme per una nutrizione corretta ed equilibrata. Il 31%, quando compra un prodotto alimentare, non legge l’etichetta per conoscere gli ingredienti. Il 62% invece ammette di non conoscere nel dettaglio i componenti del cibo indicati e il 12% non controlla la scadenza

https://www.flickr.com/photos/germantenorio/18459649560

Scompenso cardiaco, conoscere e prevenire il killer del cuore

È “il grande sconosciuto delle patologie cardiovascolari”, colpisce oltre 1 milione di italiani soprattutto over 65 ed è responsabile di oltre 190.000 ricoveri l’anno in Italia: è lo scompenso cardiaco. Una patologia ancora oggi poco conosciuta dai pazienti e sotto diagnosticata

image3-720x480-600x400

10 milioni di italiani in PS per dolore acuto

L’Italia e’ tra le pochissime nazioni ad essersi dotata di un impianto normativo sulla terapia del dolore, dato significativo e distintivo. La legge 38/2010, infatti, tutela chi ne soffre in maniera cronica, sancendo per tutti i cittadini il diritto all’accesso alla terapia del dolore e alle cure palliative

aedes_albopictus-720x480

Caso di Zika a Bologna, Comune avvia disinfestazione

È stato rilevato un caso importato di Zika a Bologna. Si tratta, fa sapere il Comune, di una persona “rientrata da zone tropicali che ha contratto la malattia, trasmessa da una puntura di zanzara infetta”. Come previsto dal protocollo regionale, spiega Palazzo D’Accursio, “sono state immediatamente attivate le misure di profilassi”