infermiera a domicilio

Il progetto TAO a domicilio con POCT in telemedicina

I protagonisti del progetto sperimentale, reso operativo grazie alla donazione della sig.ra Alessandra Cantimori all’AUSL di Bologna, vede tra i protagonisti gli infermieri del servizio domiciliare. Oltre 700 pazienti potranno beneficiare di una maggior...

opi_2130

Bologna 2 Agosto 1980. I numeri della memoria

Come ogni anno l’Ordine delle Professioni Infermieristiche partecipa attivamente a mantenere viva la memoria di quanto è accaduto a Bologna il 2 agosto 1980 e unisce nel ricordo la tragedia delle vittime e dei sopravvissuti con la reazione è la vicinanza dei soccorritori

locandina-1

I numeri della memoria

L’esposizione fotografica è stata prorogata fino al 22 agosto 2022. Coloro che volessero visitare la mostra, sono pregati di contattare la segreteria di OPI Bologna scrivendo a [email protected] ————————————————————– Il 29 luglio 2022, presso...

img_5988

Dono del sangue: alleanza tra infermieri e associazioni dei donatori

Siglato, presso la sede FNOPI di Roma, il Protocollo d’intesa che intende unire le energie delle due Federazioni per la realizzazione di programmi di informazione, comunicazione sociale, educazione sanitaria e formazione dei cittadini volti a promuovere l’importanza del dono del sangue e degli emocomponenti, quale terapia indispensabile per i cittadini di tutta Italia.

infermiere-di-famiglia-comunita-696x421

In Gazzetta il DM 77/2022, la riforma del territorio secondo il PNRR

“Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto di riforma dell’assistenza territoriale – ha commentato il ministro della Salute Roberto Speranza – tutti gli obiettivi del PNRR Salute, in scadenza il 30 giugno, sono stati conseguiti. Ora possiamo investire risorse senza precedenti per rafforzare il nostro Servizio Sanitario Nazionale”

locandina-pnrr-i_page-0001

PNRR, IFEC e nuovi modelli assistenziali, il Seminario OpiBo

9 Giugno 2022, dalle ore 14, presso l’aia Didattica Cav. Cleopatra Ferri dell’Opi di Bologna. La pandemia ha riportato al centro del dibattito la necessità di intervenire e rinnovare alcuni elementi chiave del SSN italiano; ciò anche in considerazione della transizione demografica ed epidemiologica in atto, a cui consegue una crescente domanda di salute e di bisogni complessi