Emotrasfusione: atto medico o sanitario?

image
Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Tratto dal sito dirittiesaluteonlus

(di Giovanni Anania, avvocato in Torino) La trasfusione è l’infusione di sangue come risposta a specifiche esigenze cliniche.

Tradizionalmente considerata un atto di stretta pertinenza medica, la trasfusione di sangue doveva, sotto il vigore della previgente normativa, essere prescritta ed effettuata dal medico, con l’assistenza dell’infermiere.
Il D.P.R. 24 agosto 1971, n. 1256 «Regolamento per l’esecuzione della Legge 14 luglio 1967, n. 592, concernente la raccolta, conservazione e distribuzione del sangue umano» all’art. 91, infatti, recitava testualmente: “la trasfusione del sangue e degli emoderivati deve essere eseguita sotto costante controllo del medico” (…)

link al sito

http://dirittiesaluteonlus.altervista.org/emotrasfusione-atto-medico-o-sanitario/

Potrebbe interessarti...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Desidero iscrivermi alla Newsletter e acconsento al trattamento dei dati personali per tale finalità, alle condizioni indicate nella Privacy Policy