Al S.Carlo l’orchestra entra in camera dei bambini ricoverati

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

La musicoterapia arriva al San Carlo Borromeo di Milano. Dal mese di marzo presso il reparto di pediatria dell’Ospedale è partito “Tutta un’altra musica”, il progetto di musicoterapia a cura dell’orchestra sinfonica AllegroModerato, con la partecipazione di musicisti disabili e il coinvolgimento dei piccoli pazienti del reparto di pediatria e di neonatologia.

Per un anno intero, tutti i giovedì dalle 9.30 alle 12.30 i volontari faranno suonare i pazienti, i genitori e il personale dell’ospedale utilizzando strumenti dell’orchestra, per realizzare un brano sinfonico. I musicisti disabili aiuteranno i pazienti nell’uso degli strumenti musicali.

L’attività prevede anche una visita alle camere degli allettati, dove si farà musica. Il progetto sarà monitorato da un team esperti per valutarne gli effetti.

La musicoterapia utilizza i benefici della musica e dei suoni a livello educativo, riabilitativo o terapeutico per aiutare le persone che soffrono di problemi fisici o che stanno affrontando un periodo difficile a livello emotivo.

Nella musicoterapia la musica e i suoi elementi, come il ritmo, l’armonia, la melodia e il suono, vengono utilizzati per favorire la comunicazione, l’apprendimento, la motricità e l’espressione in base alle condizioni di salute fisiche ed emotive delle persone a cui un musicoterapeuta qualificato si rivolge.

Fonte: Ospedale S.Carlo Borromeo

Foto in copertina: QN Qutodianto.net

Potrebbe interessarti...