In Emilia-Romagna si paghera’ il ticket se si ‘buca’ visita

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Nella nuova legge dell’Emilia-Romagna sulle farmacie “inseriremo l’obbligo di pagare il ticket anche per coloro che prenotano una visita e poi, senza disdire, non ci vanno”. Lo chiarisce il segretario del Pd dell’Emilia-Romagna, Paolo Calvano, confermando per l’1 marzo l’introduzione del ticket sanitario a pagamento per chi non disdice in tempo utile visite ed esami specialistici.

“Riteniamo giusto questo provvedimento perche’ chi non va alla visita gia’ prenotata, toglie un diritto ad un altro, allungando le liste di attesa”, ha sottolineato il segretario su Facebook, dopo aver partecipato ad una udienza in commissione sull’argomento.

A quanto si apprende, il pagamento obbligatorio del ticket per chi non si presenta verra’ inserito nella legge con un emendamento della giunta che verra’ presentato ufficialmente domani. “Era ora, i numeri sono chiari, chi non si presenta agli appuntamenti in un anno sono migliaia, una vergogna”, ha commentato sulla pagina di Calvano il capogruppo del Pd al Comune di Bologna, Claudio Mazzanti.

(Dire)

Potrebbe interessarti...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Desidero iscrivermi alla Newsletter e acconsento al trattamento dei dati personali per tale finalità, alle condizioni indicate nella Privacy Policy