Indirizzare i giovani verso corretti stili di vita

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

“Da un punto di vista culturale, bisogna inizializzare i giovani ad un percorso di prevenzione non solo sui corretti stili di vita, ma anche su quei fattori che possono impattare potenzialmente sull’instaurarsi di patologie anche croniche, soprattutto dismetaboliche. Mi riferisco in particolare alla corretta alimentazione, identificando per esempio tutte le bevande e i cibi zuccherati, ma soprattutto al fumo e all’abuso di alcol, oltre che alla non pratica di attività fisica e sportiva”. Così Mario Melazzini, presidente di Aifa, intervistato dall”Agenzia Dire a margine del primo ”Health City Forum”, organizzato a Roma da Ibdo (Italian barometer diabetes observatory) e in programma oggi e domani nella Capitale presso il Tempio di Adriano. “Bisogna realmente cominciare, fin dalla giovanissima età- ha proseguito- ad indirizzare i giovani verso questi concetti, semplicemente abbattendo le barriere che un domani permetteranno sia di non avere un impatto su patologie di tipo cronico degenerativo, ma soprattutto di liberare risorse che potrebbero essere usate per garantire la sostenibilità del nostro sistema sanitario nazionale- ha concluso Melazzini- stupendo, universalistico e solidale”.

FONTE DIRE

Potrebbe interessarti...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Desidero iscrivermi alla Newsletter e acconsento al trattamento dei dati personali per tale finalità, alle condizioni indicate nella Privacy Policy