L’Associazione Nazionale Infermieri in Neuroscienze. “C’è chi vive di competenze specialistiche”

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Associazione Nazionale Infermieri in Neuroscienze

In quella stessa Italia infermieristica che sogna e combatte, recede e poi avanza sul piano del riconoscimento, c’è chi invece vive di competenze specialistiche. Dal 1975. Il riferimento è all’A.N.I.N. (Associazione Nazionale Infermieri in Neuroscienze), una delle associazioni professionali più longeve del panorama italiano.

Anin

Ne parliamo con la presidente in carica, la dottoressa Cristina Razzini.

Dottoressa Razzini, come descriverebbe l’A.N.I.N.?

Cristina Razzini, Presidente ANIN

Cristina Razzini, Presidente ANIN

L’Associazione è il punto d’incontro per tutti gli infermieri che afferiscono per operatività, esperienza o interesse alle Neuroscienze. Un continuo spazio di produzione scientifica, formazione, dialogo, interazione. Per potenziare ulteriormente queste caratteristiche, il consiglio direttivo lavora costantemente al fine di coinvolgere nei nostri appuntamenti anche tutti gli altri profili professionali in modo da raggiungere una visione il più possibile completa e globale di ogni singolo aspetto assistenziale.

Parliamo di neuroscienze: quali discipline rappresentano?

Il termine neuroscienze rappresenta discipline cliniche quali Neurologia, Neurochirurgia, Neuroriabilitazione, Psichiatria, Riabilitazione Neuromotoria, Neuropsichiatria infantile.

L’A.N.I.N. si impegna da decenni nello sviluppo della competenza specialistica degli infermieri di settore. Quali sono le attività in questo senso?

Le attività sono veramente tante. A.N.I.N. partecipa fin dai suoi inizi a tutti i congressi ed eventi nazionali delle più importanti società scientifiche del settore, le quali ci chiedono ogni anno di organizzare interventi, corsi e giornate congressuali specifiche per infermieri. Abbiamo avviato, presso l’Università di Torino, un Master di I livello in Neuroscienze e molti altri eventi formativi regionali. Siamo autori di NEU, periodico tecnico-professionale a carattere scientifico registrato regolarmente al tribunale di Brescia e ne garantiamo la libera accessibilità e divulgazione tramite il download gratuito nell’apposita sezione del nostro sito internet, www.anin.it.Organizziamo e manteniamo un centro di documentazione e raccolta materiale scientifico specialistico. Sono stati non pochi i casi in cui abbiamo fornito consulenza specialistica a enti e aziende sanitarie richiedenti.

 

Spesso si critica il poco spirito di partecipazione che colpisce trasversalmente la società italiana. In alcune realtà specifiche questo fenomeno è invece in controtendenza. Cosa ne pensa?

In A.N.I.N. crediamo che il dialogo non sia soltanto un momento formativo importante per i partecipanti ma, indirettamente, per tutti gli infermieri italiani. Nel momento in cui avviene un confronto costruttivo, nasce qualcosa. Questo qualcosa porta chi ne ha beneficiato a condividerlo con altri colleghi. Volente o no. Le forme nelle quali questo avviene sono veramente molte. Però avviene. Associarsi ad un contesto specialistico, nello specifico come nel caso di A.N.I.N., permette l’accesso a momenti di confronto che nessuna libera lettura scientifica isolata permetterebbe. E gli infermieri, più di altre professioni, se ne rendono conto ogni giorno. Personalmente sono molto fiduciosa nel futuro e se guardiamo alla storia dell’associazione, dal 1975 ne abbiamo percorsa davvero molta di strada.

 

Parlando di questo, quarantuno anni portati molto bene dall’associazione.

Il bagaglio di esperienza di A.N.I.N. è veramente qualcosa di importante, sia a livello qualitativo che quantitativo. Siamo stati però in grado di ricercare e trovare linguaggi sempre attuali. In merito a questo abbiamo nel tempo sviluppato il sito, aggiornato la grafica del nostro periodico e siamo orgogliosi di essere sbarcati sui social networks, prima con il gruppo facebbok, poi con la pagina ufficiale (ANIN, ndr). Invitiamo tutti i vostri lettori a raggiungerci secondo le loro preferenze e rimanere così in contatto.

Abbiamo voluto anche investire sulla possibilità di iscriversi all’associazione tramite il nostro sito ufficiale, www.anin.it. Questo garantisce il miglior servizio per tutti gli associati, distribuiti in tutta Italia.

 

anin

Il sito web di ANIN

 

 

Intervista di Pietro Giurdanella

© Riproduzione Riservata

Potrebbe interessarti...