Primary Nursing. Marie Manthey incanta Reggio Emilia

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

“Il nursing è un rapporto 1 a 1, è il potere del prendersi cura. Non è lo svolgimento di singoli compiti. Il modo in cui noi stessi vorremo essere curati se fossimo malati”. Così Marie Manthey, docente americana e teorizzatrice del modello del Primary Nursing, ha spiegato ieri a Reggio Emilia l’essenza della professione infermieristica. Oltre 400 professionisti da diversi ospedali italiani erano ad ascoltarla all’Auditorium Malaguzzi. Il Primary Nursing, teorizzato a cavallo degli anni ’60 e ’70 da Marie, oggi 83enne, è l’approccio assistenziale che fonda la sua ragion d’essere sulla personalizzazione della relazione tra infermiere e paziente, mettendo quest’ultimo al centro del processo di cura e migliorando la qualità della assistenza (primary è l’infermiere di riferimento).

13227585_1680014952262730_7712197564540262350_o

Foto: Azienda Ospedaliera – Irccs Santa Maria Nuova

Al Santa Maria Nuova il modello è applicato in via sperimentale nei reparti di Neurologia e Medicina Oncologica e sarà adottato dalla équipe infermieristiche che si trasferiranno al CORE – Centro oncologico ed ematologico di prossima inaugurazione. Studi condotti negli USA dimostrano che attraverso questo modello organizzativo aumenta la soddisfazione dello staff assistenziale e quella del paziente.

Fonte: Azienda Ospedaliera – Irccs Santa Maria Nuova

 

13254797_1680011702263055_3263977082394611672_o

Foto: Azienda Ospedaliera – Irccs Santa Maria Nuova

 

Foto:

Foto: Azienda Ospedaliera – Irccs Santa Maria Nuova

 

 

 

Potrebbe interessarti...