“Stage” per studenti delle superiori in un centro anziani, i pazienti ne traggono beneficio

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Il Centro geriatrico ‘Merry House, in collaborazione con l’Istituto professionale socio-sanitario ‘Giulio Verne’ di Acilia (Roma), ha coinvolto i ragazzi delle scuole superiori a svolgere presso la struttura uno “stage”. Gli studenti incontreranno gli anziani ospiti, parleranno e interagiranno con loro, con uno straordinario risultato di scambio interpersonale e anche di riattivazione psichica negli ‘over 65’ ospiti della struttura.

Guido Lanzara, direttore sanitario di ‘Merry House’, centro polispecialistico che conta circa 200 posti letto, spiega che gli studenti verranno suddivisi in quattro gruppi e avranno la possibilità di condurre e sperimentare, per un totale di 6 settimane, la ‘vita di reparto’, in un Rsa che ospita soprattutto pazienti con demenza senile. In campo sanitario è il primo progetto scuola-lavoro.

Lanzara prosegue dicendo che gli studenti svolgono il tirocinio dalle 8.30 alle 13.30 e prima di dedicarsi ai pazienti fanno un ‘briefing’ con gli specialisti . Inoltre vedere questi giovani tutti ‘chat e smartphone’, che a prima vista risultavano essere poco interessati alla vita, abbiano invece abbandonato subito il telefonino e si siano gettati a capofitto nella relazione con gli anziani, proponendo idee, instaurando dialoghi, portando fotografie.

Il medico infine conclude dicendo che gli anziani ospiti della Rsa sono rifioriti, i livelli di riattivazione psichica sono stati superlativi.

Gli anziani del centro, si sono legati ai ragazzi, e anche quelli più ‘lontani’ dalla realtà, privi di stimoli, hanno ritrovato nuova energia.

Fonte: ADNKRONOS

Potrebbe interessarti...