Gli Infermieri alla StraBologna2017. Le foto!

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

“Abbiamo dimostrato che nulla è impossibile”, questo il messaggio di Mauro, ragazzo disabile che corre grazie ai suoi amici (Fulvio Favaron e padre in prima linea).

Sembra davvero perfetto questo “claim” per la 38esima StraBologna. Erano oltre diciottomila alla partenza: un vero fiume arancione dei record.

dsc_0540-copia

C’era l’Assessore Matteo Lepore a rappresentare l’Amministrazione Comunale con fascia tricolore d’ordinanza. Al suo fianco il presidente Uisp Gino Santi e Fabio Casadio(Direttore Generale della Uisp delle due torri).

In questi mesi hanno raccontato le loro StraBologna e non sono voluti mancare per un saluto Venuste Niyongabo, Gavino “Bingio” Garau, Lorenzo Lo Preiato, Eraldo Turra, Marco Tarozzi, Marcello Ciurlo e Fausto Cuoghi.

Ai nastri di partenza anche Fabio Mancini, modello del fashion milanese oltre a Roberta Li Calzi e l’Assessore Luca Rizzo Nervo. Dopo il video che ha spopolato sui social ci sono anche Marco Orsi e Sara Alesci del Circolo Nuoto Uisp.

La StraBologna é un grande messaggio perché porta in piazza persone che non sono degli sportivi: famiglie, bambini, anziani. Bologna si dimostra ancora una volta recettiva a questa manifestazione, importante anche per il turismo, in questa edizione molte persone son venute da fuori”, questo il commento a caldo di Gino Santi.

Entusiasta anche il segretario di Confartigianato Bologna MetropolitanaAmilcare Renzi: “I tanti iscritti a questa corsa raccontano la grande voglia di stare insieme. Noi di Confartigianato siamo nati e viviamo ogni giorno nella comunità. Questo evento è una grande occasione sociale ed economica per la città. Per questo fare la StraBologna è una bella impresa!

Una manifestazione che ha quasi quaranta primavere ma che resta nel cuore dei bolognesi e di tutta la città.

Gianni Morandi era a Londra, ma Dario Cirrone di Ansabbio ha portato i suoi saluti. Così come Diletta Rusolo del settore Disabilità Uisp ha portato i saluti del dottor Angelo Fioritti (Direttore Sanitario dell’Azienda Usl). Parte del ricavato della manifestazione andrà infatti a sostenere i due progetti: la Star Therapy e Sport a Tutti (attività motorie per ragazzi segnalati dal servizio di Neuropsichiatria).

Non è mancato il ricordo a Franco Carati, papà della StraBologna, ad un anno dalla scomparsa.  C’erano i figli Catia e Mirco. Il Resto del Carlino e Uisp hanno pensato ad una targa speciale.

Una festa per tutti e di tutta la città, sin dal primo mattino.

Uno spendido sole ha completato la cornice: StraBologna è un evento “cool”e Bologna è davvero troppo bella da attraversare di corsa o a piedi. L’importante è esserci, lo abbiamo detto più volte ed oggi oltre diciottomila persone lo hanno testimoniato!

Un bel colpo per l’Unione Italiana Sportpertutti per lanciare messaggi di solidarietà, di promozione della salute e di rispetto per l’ambiente (vi diremo poi come è andata la sperimentazione “green”).

(Fonte Strabologna.it)

 

 

In Piazza Maggiore presenti anche gli Infermieri che hanno partecipato alla grande festa di Strabologna proponendo ai bambini, e non solo, nel pomeriggio di sabato una serie di attività presso “ L’Isola degli Infermieri “ in uno spazio allestito in piazza Nettuno.

Un appuntamento, quello dell’Isola giunto alla sua terza edizione.

L’isola degli Infermieri è un percorso interattivo, a carattere ludico/didattico ed educativo che, attraverso simulazioni e ricostruzioni, permette di rappresentare le varie realtà sanitarie in cui l’infermiere opera. dsc_0341-copia

Il percorso è articolato in stazioni specifiche dove seguivano dimostrazioni di rianimazione cardio-polmonare, disostruzione delle vie respiratorie nei bambini/lattanti e adulti, simulazione di medicazioni semplici, corretta igiene delle mani, organizzate da Infermieri di diverse specialità, che hanno dato la possibilità ai bambini e ai loro genitori di eseguire attività di gioco e sperimentare attività legate all’assistenza ed al primo soccorso.

Al termine del percorso, i partecipanti hanno ricevuto in premio un attestato di partecipazione e tatnti simpatici gadget.

dsc_0463-copia

dsc_0340-copia

dsc_0349-copia

panoramica

dsc_0187-copia

dsc_0194-copia

dsc_0197

dsc_0210-copia

dsc_0220

dsc_0233-copia

dsc_0241-copia

dsc_0254-copia

dsc_0260-copia

dsc_0264-copia

dsc_0547

dsc_0274-copia

dsc_0296-copia

dsc_0324-copia

dsc_0329

dsc_0333-copia

dsc_0338-copia

dsc_0340-copia

dsc_0343-copia

dsc_0344-copia

dsc_0345-copia

dsc_0346-copia

dsc_0349-copia

dsc_0374-copia

dsc_0427-copia

dsc_0431-copia

dsc_0450-copia

dsc_0451-copia

dsc_0463-copia

dsc_0468-copia

dsc_0476-copia

Potrebbe interessarti...