Ipasvi Bologna: “Modello 118 ha basi giuridiche solide”

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

IPASVI: MODELLO 118 CON NOI A BORDO HA BASI GIURIDICHE SOLIDE. (DIRE)

“Una brutta vicenda che destabilizza un sistema, quello dell’emergenza-urgenza, assolutamente rilevante per i cittadini di Bologna e dell’intera Emilia Romagna”. Anche gli infermieri intervengono nella vicenda che ha portato alle dimissioni del direttore sanitario della Usl di Bologna Angelo Fioritti. “Chi ha paura di un infermiere piu’ qualificato?”, si chiede Pietro Giurdanella, presidente di Ipasvi Bologna, la federazione degli infermieri.

“Gli infermieri della provincia di Bologna- si legge nella nota- esprimono rammarico per la decisione del dottor Angelo Fioritti di dimettersi dalla carica di direttore sanitario dell’azienda Usl di Bologna. Ribadiscono piena solidarieta’ ad un professionista che si e’ adoperato per un’organizzazione del servizio di emergenza sanitaria vicino alle necessita’ dei cittadini”. Le ambulanze del 118 con l’infermiere a bordo, sottolinea Giurdanella, “sono un modello utilizzato e accreditato in tutto il mondo. Le attivita’ svolte dagli infermieri in quelle ambulanze hanno solide basi giuridiche, organizzative e clinico assistenziali. Un altro tassello si aggiunge ad una vicenda sconcertante, iniziata da tempo per raggiungere obiettivi diversi da quelli dichiarati”. (Bil/ Dire) 19:17 19-05-17 NNNN

118 di Bologna. Chi ha paura di un Infermiere qualificato?

Potrebbe interessarti...

Iscriviti alla nostra Newsletter

Desidero iscrivermi alla Newsletter e acconsento al trattamento dei dati personali per tale finalità, alle condizioni indicate nella Privacy Policy