Assistenza salute mentale, a Bologna un seminario di confronto tra Italia e Giappone

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Articolo tratto dal sito www.nurse24.it

“Modelli di assistenza per la salute mentale: Italia e Giappone a confronto” è il titolo del seminario ecm organizzato dall’AUSL di Bologna e patrocinato dall’Ordine delle professioni infermieristiche di Bologna che si terrà venerdi 11 ottobre presso l’Aula Magna dell’Ospedale Maggiore di Bologna . L’obiettivo è quello di approfondire e sviluppare terminologie infermieristiche standardizzate e condivise a supporto della pianificazione e valutazione dell’assistenza infermieristica. L’appuntamento è per venerdì 11 ottobre, presso l’Aula Magna dell’Ospedale Maggiore.

Bologna, un confronto sui modelli di assistenza per la salute mentale

Nell’attività dei Servizi di Salute Mentale di Bologna negli anni si è sviluppata la prassi della pianificazione e progettazione assistenziale col modello organizzativo del Case Management. Ad oggi, alcuni degli elementi necessari per formulare gli obiettivi, sono tratti dalla libera descrizione nel diario in cartella.

Cogliendo l’occasione della visita della delegazione giapponese in Italia, con la quale l’Ausl si confronta da alcuni anni, si vuole approfondire e sviluppare l’uso delle terminologie infermieristiche standardizzate e condivise a supporto della pianificazione e valutazione dell’assistenza infermieristica.

Modelli di assistenza per la salute mentale: Italia e Giappone a confronto

  • Le terminologie infermieristiche validate a livello internazionale a supporto del Case Management
  • La formazione infermieristica di base nella realtà UniBO in relazione a modelli concettuali e linguaggi comuni nella pianificazione assistenziale
  • La pratica infermieristica ospedaliera e domiciliare nella salute mentale giapponese
  • L’esperienza di Bologna nella presa in carico assistenziale con il modello del Case Management
  • Narrazione biografica di un caso – la progettazione condivisa con l’utente
cattura2 cattura3

Potrebbe interessarti...