Vaccinazione anti-covid: i Presidenti degli Ordini delle professioni sanitarie di Bologna uniti in prima linea per dare l’esempio

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

vaccinazione-fiera_1147

 

Giorni intensi, procede a ritmo serrato la somministrazione del vaccino agli operatori sanitari.

Tra i 200 operatori vaccinati oggi in Fiera a Bologna, in prima linea i presidenti ed i rappresentanti degli Ordini delle professioni sanitarie (infermieri, ostetriche, assistenti sociali, tecnici sanitari di radiologia medica, professionisti sanitari tecnici, della riabilitazione e della prevenzione, psicologi – tutti appartenenti al CUP-ER) grazie all’invito fatto dall’azienda Usl di Bologna

 

Al termine del 2020, l’anno che passerà alla storia per aver messo a dura prova la tenuta del Sistema sanitario nazionale, l’arrivo del vaccino lascia intravedere una luce in fondo al tunnel.

“La vaccinazione e’ un atto di amore e di fiducia, per proteggere se stessi ma soprattutto per proteggere gli altri, nella consapevolezza che rappresenta l’unico strumento in grado di spezzare la catena del contagio e proteggere l’intera comunità – spiega Pietro Giurdanella, Presidente dell’Ordine delle Professioni infermieristiche di Bologna e del Coodinamento regionale OPI.

Proprio all’alba del nuovo anno, l’arrivo del vaccino segna un nuovo inizio. Tuttavia, per porre definitamente fine alla pandemia, ciascuno di noi è chiamato ancora una volta ad una scelta di responsabilità e di fiducia nella scienza: il round finale della lotta al virus deve trovarci uniti per essere ancor più forti insieme.

 

Il sevizio del TGR Emilia Romagna

 

senza-titolo

 

 

Potrebbe interessarti...