Infermieri vaccinatori, sottoscritto protocollo tra la FNOPI, Ministero Salute e Conferenza Regioni

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Un protocollo atteso. Si mette al centro la disponibilità e l’impegno degli infermieri per dare un contributo decisivo alla campagna vaccinale.

Ecco le novità:
Gli infermieri pediatrici possono vaccinare anche gli over 18
Gli infermieri dipendenti nel pubblico impiego possono svolgere la libera professione per la gestione delle vaccinazioni
Gli infermieri dei distretti avranno autonomia per vaccinare i pazienti fragili a domicilio
Il compenso a prestazione è di 6.16 euro, uguale a quanto previsto per i medici e per i farmacisti, considerando che in un hub vaccinale ogni infermiere effettua una media di 12/14 vaccini ogni ora.

“Questo ulteriore tassello costruito dalla Federazione – dichiara la Presidente FNOPIBarbara Mangiacavalli – testimonia ancora una volta il ruolo e la rilevanza di un’assistenza infermieristica organizzata secondo i canoni di risposta vera ai bisogni dei cittadini che non sono solo sanitari, ma anche sociali: i fragili vanno tutelati ed è il sistema e l’assistenza a dover andare verso di loro, non il contrario. E questo è da sempre l’obiettivo e l’azione degli infermieri. Un grazie infine all’attività di interlocuzione e mediazione istituzionale svolta del portavoce FNOPI Tonino Aceti che ha permesso di raggiungere questo obiettivo e ai colleghi impegnati nella rappresentanza istituzionale”.

IL PROTOCOLLO

IL COMUNICATO STAMPA DELLA FNOPI

188826507_4108403312556228_1587652742817664792_n

Potrebbe interessarti...