L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Bologna a tutela della professione e della salute dei cittadini

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

La sicurezza delle cure, la tutela della salute dei cittadini, l’autonomia e la responsabilità della professione infermieristica richiedono anche che vengano segnalate all’autorità giudiziaria quelle situazioni che ne possono compromettere l’efficacia e il risultato.

Sono queste le considerazioni che hanno portato Pietro Giurdanella, Presidente dell’OPI di Bologna a presentare una denuncia penale al Comando Carabinieri del NAS di Bologna per un presunto caso di abusivo esercizio della professione infermieristica.

Come ricorda il “Profilo Professionale” (D.M. 739/1994) l’infermiere è il professionista in possesso della laurea universitaria e dell’iscrizione all’Albo professionale.

“Chi non possiede questi requisiti non solo non è un infermiere ma rischia di compromettere gravemente la salute delle persone. E’ dunque un impegno costante dell’O.P.I. di Bologna garantire l’attività di vigilanza a tutela della salute dei cittadini e della professionalità dei propri iscritti” spiega Giurdanella, Presidente dell’Ordine di Bologna.

Potrebbe interessarti...