Autore: Redazione

card3-kw5g-u3190404672706pyd-593x443corriere-web-sezioni

Bambini e mascherine, le indicazioni dell’OMS

«Tra i 6 e gli 11 anni da valutare solo in presenza di rischi, dai 12 in su stesse regole degli adulti». E sulla visiera: «È una barriera fisica incompleta e non fornisce gli strati di filtrazione di una mascherina». Ecco le indicazioni contenute nella guida dell’Organizzazione mondiale della sanità per la riapertura delle scuole

pec

Per gli iscritti Opi Bologna offre la PEC gratuita

Per facilitare i rapporti interni e esterni il Consiglio Direttivo dell’OPI Bologna ha confermato l’acquisto di un indirizzo PEC per garantire l’attivazione gratuita di una casella personale di Posta Elettronica Certificata a tutti/e gli/le Iscritti/e che ne facciano richiesta.

schermata-2020-08-05-alle-22-45-22

Ddl Antiviolenza è legge, approvazione unanime del Senato

Via libera dal Senato alla legge contro la violenza sugli operatori sanitari. Sanzioni fino a 5.000 euro e pene fino a 16 anni per chi commette atti di violenza contro gli operatori. In caso di lesioni o percosse vi sarà la procedibilità d’ufficio.

Medical professionals with Covid-19 Coronavirus test as saliva sample in the laboratory

FAD IN MED. Covid-19: guida pratica per operatori sanitari

Corso ECM in FAD gratuito, Covid-19: guida pratica per operatori sanitari (10,40 crediti ECM). Il corso, dedicato al personale infermieristico, presenta alcune delle principali procedure richieste nella gestione dell’emergenza Covid-19

senza-titolo-2

2 agosto 1980. Un orologio fermo nel dolore

Nella sala d’attesa su quel muro c’è una lapide di marmo. Su quella lapide 85 nomi. 85 vite spezzate. 85 famiglie interrotte. 85 amici strappati. 85 cuori fermati. Di queste 85 persone la più piccola aveva 3 anni.

web-opi

La violenza ferma tutto: evento LIVE 3 luglio 2020

Al via la campagna di sensibilizzazione sulle aggressioni contro i professionisti sanitari. L’iniziativa si aprirà venerdì 3 luglio alle ore 17.15 con un evento live che andrà in onda sui canali social e istituzionali dei promotori

Einfühlsame Aufnahme von zwei Händen zum Thema Trennung, Tod und Vermissen

La morte ai tempi del coronavirus. Riflessioni sulla cura nel fine vita

Assistere la persona che sta morendo è un qualcosa di paradossale perché l’infermiere deve, per quanto possibile, impegnarsi nella relazione d’aiuto e avere anche la capacità di disimpegnarsi emotivamente nella prospettiva di trovarsi, breve, di fronte alla morte del proprio assistito