Bambini nati in provetta, forse in futuro avranno problemi di fertilità

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Uno studio su ‘Human Reproduction’ ha affermato che i bimbi nati con l’aiuto delle tecniche di fecondazione assistita da papà con problemi di fertilità, da grandi avranno una qualità del seme peggiore rispetto ai coetanei concepiti senza aiuto della provetta.

La tecnica utilizzata per lo studio è stata di selezionare un seme di buona qualità e iniettato direttamente in un ovulo. La ricerca, condotta dall’Università di Bruxelles, ha esaminato 54 uomini dai 18 a 22 anni, confrontati con 57 coetanei nati in modo naturale.

Dallo studio, è emerso che i figli nati in provetta, avevano la metà della concentrazione spermatica e un conteggio degli spermatozoi totali due volte più basso rispetto ai coetanei concepiti naturalmente. Per Andre Van Steirteghem, che ha diretto lo studio, questa è stata la prima ricerca ad indagare sulla teoria in base alla quale i figli ereditano i problemi di fertilità dai padri. Secondo il ricercatore il quadro emerso è più complesso. Sottolinea anche che  i fattori genetici giocano un ruolo nell’infertilità maschile, ma altri fattori possono interferire.

Di Carlotta Pasquali

FONTE ADNKRONOS

Potrebbe interessarti...