Texana fa una piccola operazione, si sveglia con l’accento britannico

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

La storia di Lisa Alamia, nata e cresciuta nel Texas, a sud degli Stati Uniti, ha dell’incredibile: si sveglia dall’anestesia generale per un intervento alla mandibola parlando con un sofisticato accento britannico.

“Quando ho iniziato a parlare, i miei figli pensavano che scherzassi, io ero scioccata e confusa” ha raccontato la paziente.

Un caso molto raro che ha colpito una donna che in tutta la sua vita non si è mai allontanata dalla sua terra di origine e non ha mai frequentato alcuna scuola “british”. Si tratta infatti della “Sindrome dell’accento straniero”, una vera e propria malattia che causa un disturbo della parola, alterando come le persone parlano in modo da provocare un accento straniero.

Secondo gli esperti, la sindrome e’ rarissima – si contano 100 casi in 100 anni in tutto il mondo – e misteriosa, in alcuni casi e’ causata da un danno cerebrale, in altri no.

Non c’e’ cura per la malattia: il nuovo accento puo’ essere permanente o, raramente, diminuire nel tempo.

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti...