L’impennata dell’influenza tra Natale e Capodanno

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

40272877_s-600x400La settimana centrale delle feste, l’ultima dell’anno appena concluso (dal 26 dicembre all’1 gennaio) ha segnato per l’Emilia-Romagna l’ingresso a tutti gli effetti nella ”stagione” dell’influenza. “Nella 52esima settimana del 2016 in tutte le regioni e’ iniziato il periodo epidemico”, soprattutto “in Piemonte, in Val d’Aosta, nella Provincia autonoma di Trento, in Emilia-Romagna, in Toscana, nelle Marche, nel Lazio, in Abruzzo, in Molise, in Campania e in Basilicata si osserva un’incidenza pari o superiore a 10 casi per mille assistiti”.

In regione, in particolare, 54 medici hanno segnalato 1.187 casi (72.939 assistiti) con un’incidenza del 16,27. Un dato piu’ alto si registra solo in Valle d’Aosta (23,68), nelle Marche (20,7) e in Campania (17,7).

I numeri sono elencati nell’ultimo report della rete nazionale di sorveglianza sull’influenza e il commento degli esperti dell’Istituto superiore di sanita’ evidenzia come l’ultima settimana del 2016 segna “un forte aumento dell’attivita’ virale e la curva epidemica delle sindromi influenzali anticipa l’ascesa rispetto alle precedenti stagioni influenzali”. Dall’inizio della sorveglianza sono stati registrati 1.947.000 casi in Italia, ma l’impennata e’ a fine anno (media appunto di 10,12 casi per mille assistiti): nello stesso periodo della passata stagione influenzale raggiungevano a malapena i due casi per mille assistiti.

Ad alimentare la crescita, come ogni anno, i contagi tra i bimbi sotto i cinque anni: 27,6 casi per mille assistiti; 199 in Emilia-Romagna (incidenza del 51,38). Ma l’influenza colpisce soprattutto anziani di 65 o piu’ anni: 6,34 casi per mille assistiti, il doppio rispetto alla 51esima settimana (quando erano 3,32) in Italia; 170 casi in Emilia-Romagna (incidenza 9,58).

Anche l’evoluzione temporale evidenzia l’impennata di fine anno in Emilia-Romagna, la 51esima settimana (19-25 dicembre) del 2016 stava ancora sotto un’incidenza di 15,5 casi ogni mille assistiti e prima ancora (la 50esima settimana 12-18 dicembre) entro i 12; le tre settimane prima degli ultimi 21 giorni del 2016 (cioe’ dal 28 novembre in avanti) l’influenza segna meno di 6,5 casi ogni mille assistiti. In Emilia-Romagna gli ultimi sette giorni del 2016 hanno visto anche 258 casi (incidenza, 25,56) nella fascia d”eta” 5-14 anni e 560 (13,58) tra 15 e 64. (Mac/ Dire)

Potrebbe interessarti...