Informativa sui cookie

“Sanità futuro presente”, Barigazzi: “Superare gli steccati tra le professioni”

Share on Facebook9Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

Si è svolto ieri l’evento “Sanità futuro presente – Bologna laboratorio per il Paese dopo i primi 40 anni di Servizio sanitario nazionale”. Un appuntamento organizzato dalle tre Aziende sanitarie di Bologna per ragionare insieme ai vertici regionali – l’assessore Venturi e il presidente Bonaccini – e locali – il sindaco Merola e il presidente della CTSS Barigazzi – e all’Università, con il rettore Ubertini, del futuro del sistema sanitario sotto le Due Torri.

Ecco l’intervento dell’Assessore Giuliano Barigazzi, presidente della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria

“I finanziamenti al Servizio sanitario devono crescere al ritmo che contraddistingue gli altri Paesi: il 3-4%, non l’1% come accade da noi. È necessario spendere bene, ma dobbiamo sapere che i sistemi sanitari non sono sistemi in cui la spesa possa diminuire: per l’invecchiamento della popolazione, ma anche per l’avanzare delle tecnologie e l’innovazione sul fronte dei farmaci, sempre più personalizzati ed efficaci ma anche costosi. Le razionalizzazioni le abbiamo già fatte, siamo partiti nel 1993; abbiamo tagliato posti letto: non c’è più spazio per queste cose nelle regioni virtuose come la nostra. Abbiamo iniziato da tempo a lavorare sulla domiciliarità e su una sanità in cui al centro non ci sia solo l’ospedale, ma quest’ultimo sia un punto nella rete di continuità assistenziale. Dobbiamo superare gli steccati che ogni tanto risento tra professioni, dobbiamo ricordarci che oggi nessuno può stare da solo”.

Potrebbe interessarti...