Terza ondata: sguardo dal fronte interno del Pronto soccorso di un reparto covid

Share on Facebook0Share on Google+0Share on LinkedIn0Tweet about this on Twitter

“Indipendentemente dall’essere infermieri, oss, medici, dopo un anno, l’apatia e la stanchezza sono state costanti, tanto da divenire abitudine: l’evento straordinario si è trasformato in ordinario, vivendo in uno stato di oblio. Nonostante tutto, abbiamo resistito andando avanti inesorabilmente con forza e dedizione, sognando la libertà, le onde del mare. Così ho ideato questo piccolissimo video, grazie all’aiuto di Francesca Intini, per cercare di far percepire ciò che molte volte tutti gli operatori sanitari hanno provato in questi mesi” Sono le parole con cui Antonio Capodieci, infermiere di Pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Bologna, ha introdotto la pubblicazione di un suo nuovo video.

L’unica speranza per uscire fuori da questo lungo tunnel risiede nella responsabilità dei cittadini e nella campagna vaccinale. Più circola il virus più la probabilità che esso vari rende difficoltoso combatterlo. Lo racconta il servizio del TGRegione, intervistando l’autore del video.

E anche così continua l’attività di cura e sensibilizzazione dei cittadini degli infermieri di Bologna.

whatsapp-image-2021-04-11-at-16-15-42

Guarda il servizio del TGRegione replicato anche al Tg1

Guarda il video pubblicato da Repubblica Bologna

Potrebbe interessarti...